I 5 migliori rovesci a una mano in attività (più due bonus)

0

Solo fino a qualche anno fa sembrava un colpo in via d’estinzione. Fior di commentatori avevano già cantato il requiem finale del rovescio a una mano, un bastione di romanticismo destinato a soccombere davanti alla potenza e al pragmatismo del rovescio bimane. In realtà si è deciso di condannarlo all’irrilevanza forse un po’ troppo presto e diversi protagonisti del circuito (anche giovanissimi) e fanno ancora buon uso.

Ma se pensiamo al rovescio ad una mano e volessimo stilare una classifica il più veritiera possibile, non possiamo non partire da colui che questo colpo l’ha fatto diventare un fenomeno globale negli ultimi anni.

#1 – Stan Wawrinka

Per alcuni semplicemente il colpo più bello del circuito, per eleganza, efficacia e potenza. Un colpo su cui lo svizzero ha lavorato molto più di quello che si possa pensare.

#2 – Roger Federer

Secondo David Nalbandian, il gioco di Roger Federer è cambiato totalmente (facendo il definitivo salto di livello) quando ha sistemato il suo fantastico rovescio coperto.

#3 – Dominic Thiem

Fu a 12 anni che il giovane Dom passo dal rovescio bimane a quello a una mano, facendolo diventare un colpo unico nel circuito, spesso decisivo.

#4 – Richard Gasquet

Per anni considerato il maestro del rovescio a una mano. La sua esecuzione, stilosissima ed equilibrata, non gli ha però consentito di raggiungere i risultati che la sua carriera a livello giovanile lasciava sperare.

#5 – Grigor Dimitrov

Più o meno stesso discorso fatto per Gasquet, con l’aggravante di essere stato considerato, per anni, il nuovo Federer. Per ora tanto talento sprecato ma resta uno dei migliori rovesci del circuito

Bonus 1 – Stefanos Tsitsipas

Potenzialmente il più indicato della sua generazione a raccogliere l’eredità dei Big Three. Il rovescio non è certo il suo colpo migliore, ma se lo perfezionerà (come ha fatto Federer più o meno alla sua età) il salto di qualità definitivo è garantito.

Bonus 2 – Denis Shapovalov

Discorso opposto di quello fatto per Tsitsipas: in questo caso il rovescio è la specialità della casa, eseguito in maniera spettacolare. E’ sul resto che deve lavorare (molto) se vuole tradurre in risultati il suo straordinario talento.

Share.

Leave A Reply