Fognini eroe di luglio, settimo titolo in carriera a Bastad

0

Settimo titolo in carriera per Fabio Fognini, il secondo nel 2018 dopo San Paolo del Brasile, che sconfigge il francese Richard Gasquet in tre set (6-3, 3-6, 6-1). E’ la sua prima volta all’Open di Svezia, la quinta di un italiano. Cinque titoli su sette, per il ligure, sono stati ottenuti nel mese di luglio.

Partita condotta da Fognini, che ha dimostrato fin dall’inizio (a parte i primi due game) più soluzioni, più ritmo e più condizione fisica del francese. L’impressione è che il match sia arrivato al terzo solo per una serie incredibile di errori di Fabio, che ha sostanzialmente regalato il secondo set.

Bene così per Fogna, nuovo numero 14 del mondo, fermo a soli 10 punti dal numero 13, che è il best ranking della sua carriera.

Primo set

FOGNINI-GASQUET 6-3

0-1: BREAK GASQUET – Primo game: parte malissimo Fognini, subito sotto 0-40. Gasquet chiude con un super-rovescio. Break in apertura, facile per il francese. La notizia è che Fabio non ha ancora sbroccato.
0-2: Molto male anche il secondo game, Fognini bloccato e molto falloso. Gioco a zero per Gasquet ma l’italiano non è ancora entrato in campo.
1-2: Gasquet tende ad addormentare lo scambio, Fognini prova a picchiare più forte. E sblocca il risultato.
2-2: BREAK FOGNINI – Quarto game: parte male questa volta Gasquet, che va sotto 0-30 al servizio. Poi recupera ma fa troppi errori e Fognini si riprende il break ceduto in avvio
3-2: Fabio tiene il servizio con (relativa) tranquillità. E’ girata l’inerzia del primo set.
Ancora troppi errori gratuiti per il ligure, che però dà sempre l’impressione di poter prendere in mano il match. Ha più soluzioni del francese e se prende il mano il gioco sa fare molto male.
4-2: BREAK FOGNINI – Game molto combattuto, sul 40-30 per Gasquet viene chiamato fuori un super-dritto di Fognini, ma il giudice di sedia corregge. Più volte parità. Alla fine la spunta Fabio, anche con l’aiuto del nastro. Quattro game consecutivi per l’italiano.
5-2: Gioco fondamentale per Fognini, che sta facendo giocare Gasquet due metri fuori dal campo.
5-3: Serve Gasquet con palle nuove. E finalmente interrompe la striscia consecutiva di Fognini.
6-3: SET FOGNINI!!! Due colpi fantastici di Fognini (sventaglio di dritto e palla corta telecomandata), poi un servizio vincente e grande chiusura.

Secondo set

FOGNINI-GASQUET 3-6

0-1: Subito sotto il francese 0-40, che però recupera fin0 a 40-40 (il punto migliore del match è quello che riporta sotto Gasquet). La partita si scalda e il numero 29 del mondo porta a casa un game fondamentale.
1-1: Bene Fognini, che tiene facile il servizio. Ora spingono forte tutti e due, partita notevole.
1-2: Più propositivo adesso Gasquet, sorretto (come Fognini) da una buona prima di servizio.
1-3: BREAK GASQUET – Fognini ricorre più spesso di Gasquet alla smorzata, ma il francese è sempre più aggressivo e corre avanti (15-40). Gran dritto di Fabio che annulla la prima palla break e poi la seconda allo stesso modo (40-40). Prima Ace e poi tre sanguinosi doppi falli. Tilt Fognini al servizio.
2-3: Partita molto altalenante, tanti errori anche per Gasquet, che si ritrova sotto 15-40. Fabio stecca la prima palla break (30-40), ma trova il contro-break con un altro errore del francese che non chiude a rete una comoda volée.
2-4: BREAK GASQUET – Ormai è una lotta molto incerta. Gasquet sceglie più spesso soluzione lente, si salva un paio di volte miracolosamente e da 40-15 Fognini si arriva in parità. Partita molto diversa dal primo set. Harakiri di Fognini su uno smash molto semplice.
2-5: Serve bene il francese e tiene facile il servizio. Fognini sta perdendo lucidità.
3-5: Stavolta Fabio vince facilmente il suo turno di servizio. Ma ora Gasquet serve per il set.
3-6: SET GASQUEST! Ecco il primo lancio di racchetta di Fognini: altro errore gratuito su un lob alzato da Gasquet. E comincia a imprecare. Il francese tiene il servizio e porta a casa il set.

Terzo set

Fognini-Gasquet 6-1

1-0: Il primo game del terzo set ricalca le dinamiche del secondo set. Fognini fa il gioco, Gasquet tiene su tutto, cerca di addormentare il gioco e Fabio vanifica tutto con errori gratuiti. Stavolta però si salva bene.
2-0: BREAK FOGNINI – Game strano, Gasquet un po’ fuori giri. Fognini lo capisce e riesce a portare a casa un break fondamentale.
3-0: Cominciale molto male il set Gasquet, che ora sembra un po’ stanco. Fabio tiene il servizio a zero.
3-1: Siamo all’ora e mezza di gioco e il francese si sveglia dal torpore del suo terzo set tiene anche lui il servizio a zero.
4-1: Game molto teso, data l’importanza. Errori gratuiti per entrambi (tra cui un altro doppio fallo di Fognini). Si va ai vantaggi e la spunta l’italiano che conferma l’unico break del terzo set.
5-1: BREAK FOGNINI – Sotto 0-30 Gasquest che ora sembra davvero in debito, tre dritti sbagliati in altrettanti scambi: 0-40. Alla terza occasione porta a casa il break che potrebbe risultare decisivo.
6-1: GAME, SET AND MATCH!!!! Fognini serve per portare a casa il titolo. Comincia subito con il terzo ace della sua partita, poi un altro scambio ad alto livello, che induce all’errore Gasquet (30-0). Poi due match point buttati e un gran rovescio del francese gli regalano un’inaspettata palla break, che Fabio annulla benissimo e si costruisce il terzo match-point, anch’esso vanificato ancora da un rovescio fantastico di Gasquet. La quarta volta è quella buona e Fognini porta a casa il suo settimo titolo in carriera, cinque dei quali ottenuti nel mese di luglio.
Share.

Leave A Reply