martedì, Ottobre 27

La rinascita di Cecchinato, in finale dopo aver toccato il fondo

0

Era il febbraio del 2019. Dopo un’annata fantastica, Marco Cecchinato andava a vincere d’autorità l’Atp 250 di Buenos Aires. L’impressione di tutti era quella di aver trovato un vero e proprio alfiere del tennis italiano, capace di stare stabilmente ai vertici del ranking mondiale.

Nessun si immaginava che di lì a poco sarebbe cominciato un periodo sportivamente terribile per il palermitano, che solo pochi mesi prima centrava addirittura la semifinale al Roland Garros. E così il 2019 si è trasformato in un incubo per lui, con un crollo verticale che l’ha portato addirittura fuori dai primi cento del mondo.

Poi è arrivato il lockdown, il tennis si è trovato davanti al baratro. E nel frattempo Marco ha ricominciato a lavorare, si è rimesso a macinare. E’ tornato con Max Sartori ed è arrivato il primo figlio. Due fattori che, evidentemente, hanno contribuito a fargli ritrovare serenità.

E i risultati stanno finalmente tornando. Bene a Roma, molto bene a Parigi. Ed eccolo di nuovi in finale di un torneo Atp 250, più di un anno e mezzo dopo l’ultima volta. Al Forte Village di Santa Margherita di Pula, Marco ha passeggiato (6-1, 6-0) in semifinale contro il serbo Danilo Petrovic. E nell’ultimo atto, domenica 18 ottobre, affronterà un altro serbo, Laslo Djere.

Peccato per Musetti, fermato dalla sfortuna più che dall’avversario

Lorenzo Musetti, come già successo a Roma, dopo una settimana di tennis strabiliante, si ferma anche in Sardegna sul più bello. Dopo aver vinto con disinvoltura il primo set contro Djere, infatti, il 18enne di Carrara è costretto ad subire la rimonta dell’avversario e ad arrendersi per un problema muscolare al gomito, che lo costringe al ritiro.

Resta un grande torneo alla spalle e un ulteriore passo avanti verso la maturazione, per un tennista che sicuramente farà parlare di sé e che lunedì sarà numero 123 del mondo.

Le 10 migliori racchette da tennis sul mercato, per tutti i livelli e le età

Share.

Leave A Reply