Jannik Sinner schiacciasassi anche quando gioca così così, Herbert si arrende

0

Jannik Sinner sta crescendo. E la conferma arriva, paradossalmente, in giornate in cui il suo gioco non è particolarmente effervescente. Se vince anche in giornate così, allora si può davvero pensare in grande.

Contrapposto al francese Pierre-Hugues Herbert, grande doppista e numero 82 al mondo in singolare, il 19enne altoatesino non gioca al massimo delle sue possibilità, soprattutto al servizio. Ma nonostante questo riesce ad avere la meglio del 29enne transalpino in soli due set.

Il primo, in realtà, è un più un alternarsi di errori che altro. Finisce 6-3 per Jannik, con quattro break per l’italiano e due per il francese. La sensazione è che quando lo scambio diventa regolare non ci sia partita. Per Herbert le uniche possibilità sono legate alla possibilità di variare molto il gioco, cosa che disorienta un po’ il numero 46 del mondo.

Un’impressione che viene confermata nel secondo set, in cui un grande Sinner la chiude con un netto 6-1. L’obiettivo dei quarti di finale nell’Atp 250 di Colonia è raggiunto. Si tratta della quarta volta in carriera che raggiunge questo traguardo, la terza in stagione.

Il processo di crescita continua a ritmi vertiginosi. Ora per lui ci sarà il vincente dell’incontro tra Denis Shapovalov e Gilles Simon.

Share.

Leave A Reply