spot_img
spot_img

Montecarlo: Sinner lotta ma viene tradito da arbitro e crampi. In finale (un grande) Tsitsipas
M

È Stefanos Tsitsipas il primo finalista dell’edizione 2024 del Masters 1000 di Montecarlo. Il tennista greco ha superato in tre set il nostro Jannik Sinner guadagnandosi il pass per l’ultimo atto sulla terra rossa del Principato.

Sinner lotta, ma il fisico lo abbandona: Tsitsipas in finale

Montecarlo, le quote degli outsider: due ex campioni in lista a 26!
Foto Atp Tour

L’incontro, in scena al Court Rainier III a partire dalle 13:30, ha visto Tsitsipas spuntarla con il punteggio di 6-4, 3-6, 6-4 maturato in più di due ore e mezza (2 h e 39 minuti). Ecco come è andata.

La partita

Si inizia e Jannik è subito protagonista di due errori gratuiti, che uniti ad un bel dritto in contropiede sfoderato da Tsitsipas valgono al greco una palla break in apertura. Palla break che l’azzurro neutralizza affidandosi ad un ottimo servizio in kick.

Tsitsipas, dal canto suo, riesce a tenere la battuta molto più tranquillamente, lasciando per strada soltanto un 15. Poi, il due volte campione del torneo passa a condurre complice un doppio fallo commesso da Sinner sulla seconda delle due chance di break concesse nel terzo gioco. Troppo impreciso l’altoatesino, molto incisivo l’ellenico che, piazzata la zampata, conferma lo strappo abbastanza agevolmente.

Successivamente il confronto è contrassegnato da pochi punti, ma quasi tutti estremamente lottati. Alla fine, la frazione si conclude con un 6-4 in favore di Tsitsipas.


Alla ripresa Sinner apporta qualche piccolo cambiamento tattico – prontamente suggeritogli da Vagnozzi – e i risultati sono immediati: break nel secondo game – ottenuto lottando con le unghia e con i denti (recupero incredibile su una palla corta del greco, punto poi chiuso con uno smash al corpo) – e allungo sul 3-0 senza tremare.

Ma Jannik è bravo e coraggioso anche in seguito, quando nel quinto game riesce a conservare il vantaggio risalendo dal 15-30, quando nel settimo riesce a ripetersi neutralizzando una palla break (figlia di due errori grossolani) e quando in un battagliato e spettacolare nono game ne neutralizza altre cinque mandando poi il parziale in archivio con un 6-3. Lotta di altissimo livello al Court Rainier III. Da segnalare che in precedenza l’azzurro non aveva concretizzato un’occasione per il 5-1.

L’atto decisivo

Pronti via, Sinner si presenta all’atto cruciale del match mostrando un atteggiamento aggressivo, fatto che porta Tsitsipas a forzare le giocate: ne consegue che Jannik trova subito il break, complici due stecche sfortunate del greco (la seconda proprio sul break point).

Dopodiché, il classe 2001 nostrano allunga sul 2-0 senza lasciare per strada nemmeno un punto. Poi nel quinto game accade un episodio incredibile: Tsitsipas incappa in un netto doppio fallo sulla seconda palla break concessa, Jannik fa per fermarsi ma la giudice di sedia fa segno di continuare: l’azzurro perde il punto e il numero 12 al mondo sale sul 2-3.

Errore inconcepibile su certi palcoscenici. Ma, al netto di una lamentala, Sinner resta concentrato e ristabilisce le distanze portandosi sul 4-2. Nel settimo game, Tsitsipas non ha problemi per il 3-4 e contemporaneamente il tirolese accusa un problema alla gamba destra (crampi) che lo porta a richiedere l’intervento del fisioterapista.

Al rientro in campo, Jannik prima commette un doppio fallo e poi due errori di dritto, consentendo a Tsitsipas di spingersi sul 15-40: due palle break, entrambe annullate spingendo sul rovescio del greco. Qualche istante più tardi ne arriva un terza, e anche stavolta a tradire Stefanos è proprio il rovescio. Ma poi ce ne sono altre due, e la seconda è quella buona per il 25enne di Atene: 4-4, con l’azzurro che continua a muoversi in modo non incoraggiante.

Le sensazioni non sono buone. E infatti, l’incontro si conclude con un 6-4 a marca greca, grazie al break centrato da un (comunque grandissimo) Tsitsipas nel decimo game.

Montecarlo, chi affronterà Tsitsipas in finale?

Tsitsipas affronterà in finale il vincitore dell’incontro tra il numero uno al mondo Novak Djokovic e il norvegese Casper Ruud. L’ultimo atto del torneo monegasco si disputerà nella giornata di domani non prime delle ore 15:00.

Dove vedere il Masters 1000 di Montecarlo in TV e streaming

Il Rolex Montecarlo Masters è trasmesso in diretta TV su Sky (Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis e Sky Sport Max) e in streaming su NOW e Tennis Tv.

1 commento

  1. Bwer Pipes: The Ultimate Destination for Irrigation Excellence in Iraq: Elevate your farm’s irrigation capabilities with Bwer Pipes’ premium-quality products. Our innovative sprinkler systems and robust pipes are engineered for durability and efficiency, making them the ideal choice for Iraqi farmers striving for success. Learn More

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img