Us Open. Rafa ancora in rodaggio, Roger avanti coi brividi

0

Le stelle di Nadal e Federer rimangono accese ma non brillano. L’esordio del numero 1 e numero 3 del mondo agli Us Open 2017 è stato più problematico del previsto. Rafa ha tremato nel primo set contro il serbo Dusan Lajovic, numero 85 Atp, per poi vincere agevolmente il secondo e il terzo; Roger se l’è vista ancora più brutta, arrivando al quinto set contro il 19enne statunitense Frances Tiafoe.

Lo spagnolo ha vinto il proprio match 7-6, 6-2, 6-2. Un primo set da incubo, dicevamo, vinto in rimonta al tie-break dopo essere stato sotto 3-5. Nadal è apparso abbastanza macchinoso e altalenante all’inizio, regalando solo a tratti i suoi tocchi migliori: 41 punti vincenti e 17 ace, ma anche 56 errori gratuiti, decisamente troppi per uno come lui.

Guarda gli highlights dell’incontro di Nadal

Lo svizzero, nella notte italiana, ha visto le streghe. E lo slam che manca nella sua bacheca dal 2008, ha rischiato di trasformarsi in un incubo. Tiafoe ha sognato fino all’ultimo il clamoroso sgambetto, ma sul piu’ bello – ovvero quando è andato a servire per il 5-5 al quinto – qualcosa è mancato a livello di esperienza e serenità, così Roi Roger ne ha approfittato. In attesa che la forma migliori.

Guarda gli highlights dell’incontro di Federer

E’ stata comunque la pioggia la grande protagonista della seconda giornata a New York, tanto che si è giocato, in pratica, soltanto all’Artur Ashe Stadium, l’unico campo dotato di tetto. Non è mancata però la ‘sorpresona’ in campo femminile, con l’eliminazione di Angelique Kerber: la tedesca, detentrice del titolo, è stata sconfitta senza attenuanti da Naomi Osaka, 45esima nel ranking Wta. La 19enne giapponese si è imposta per 6-3, 6-1 in 1h06′ di gioco.

 

Share.

Leave A Reply