Lacrime di gioia per Murray: torna a vincere dopo oltre due anni

0

Una bella storia e un esempio sportivo tutto da imitare: racconta quanto sia decisiva la volontà e la determinazione se ci si vuole rimettere in gioco dopo una serie di difficoltà. Lui ha deciso di riprovarci, dopo l’applicazione di una placca metallica nell’anca, prima in doppio (ha iniziato lo scorso 23 giugno nel Queen’s insieme a Lopez) e dopo a Wimbledon, anche in singolare.

E così Andy Murray festeggia l’uscita dal tunnel con il ritorno alla vittoria di un torneo Atp che mancava da oltre due anni: ad Anversa il tennista britannico si è lasciato andare anche a un pianto di gioia per il titolo n.46 arrivato con il successo in rimonta su Stan Wawrinka, numero 18 del mondo. Va sotto di un set e di un break, ma non si arrende, si rialza e chiude la finale in tre set con il punteggio di 3-6 6-4 6-4 in due ore e mezza di gioco.

“Non se l’aspettava nessuno” sono le sue parole durante la cerimonia di premiazione, in cui il primo pensiero va a sua moglie Kim che a giorni partorirà il terzo figlio. “Quando sono stato lontano dal circuito la famiglia si è allargata, devo tornare a giocare per non andare fuori di testa – sorride Murray -. Mia moglie mi ha dato un enorme supporto per tornare in campo”. E a vincere, impresa che sembrava impossibile lo scorso gennaio dopo un intervento invasivo di ricostruzione dell’anca.

A 282 giorni da quello che sembrava un addio al tennis l’ex numero uno torna a fare festa, prendendosi l’European Open (torneo Atp 250) sul veloce indoor di Anversa. In campo internazionale non trionfava dal marzo 2017, quando vinse sul cemento di Dubai. Per il britannico, che nel 2016 è stato anche numero uno del mondo, si tratta del 46° titolo della carriera (comprese le medaglie d’oro di Rio2016 e Londra2012).

Ora Murray si fermerà per qualche settimana, tornando solo per indossare la maglia della Gran Bretagna nelle finali di Coppa Davis.

Anversa, Murray batte Wawrinka 6-3, 4-6, 4-6 – Highlights

Share.

Leave A Reply