lunedì, aprile 6

Australian Open, ci voleva Cecchinato per rianimare Alexander Zverev

0

Prima vittoria stagionale per Alexander Zverev al primo turno degli Australian Open. Il tedesco, autore di un inizio di stagione da incubo e di un’orrenda Atp Cup, ha la meglio in tre set sul nostro Marco Cecchinato, sprofondato ormai nei bassifondi della top-100. Il suo 2018 da sogno è solo un ricordo, sempre più sbiadito.

A Zverev è bastato sistemare un po’ le cose al servizio, evitando di regalare doppi falli in serie, per fiaccare la resistenza del siciliano, apparso troppo leggero e inconsistente per mettere in difficoltà il numero 7 del mondo, pur in una versione molto lontana dal suo top. Anche perché ogni volta che ha provato a mettere la testa avanti – e l’ha fatto in tutti e tre i set persi – è subito riuscito a vanificare tutto. Di certo non hanno aiutato i 50 errori non forzati della sua partita, un’enormità. Sta di fatto che il match finisce con un secco 3-0 in due ore e 26 minuti.

Per Cecchinato si tratta della sedicesima sconfitta a livello di circuito maggiore nelle ultime diciotto partite giocate, dopo l’eliminazione shock dello scorso anno al primo turno del Roland Garros contro Nicolas Mahut. Numeri che impongono una riflessione profonda sul futuro ai massimi livelli del 27enne palermitano.


L’acquisto del giorno

Head Radical 27, la racchetta per tutti con un ottimo rapporto qualità-prezzo

Share.

Leave A Reply