lunedì, ottobre 19

La stoccata dell’ATP contro Novak Djokovic

0

Come si augurava Noah Rubin, uno dei più acerrimi contestatori dei comportamenti del serbo in questa quarantena, arriva la stoccata dell’ATP a Novak Djokovic. Intervistato telefonicamente dal New York Times, Andrea Gaudenzi (presidente ATP) non ha risparmiato critiche al comportamento del serbo, dichiarandosi sorpreso dalla mancanza di regole sul distanziamento nell’Adria Tour, il torneo itinerante organizzato dallo stesso Djokovic.

Le parole di Gaudenzi

Malgrado le raccomandazioni dell’ATP, Novak Djokovic non ha minimante fatto rispettare ad atleti e pubblico le norme vigenti per il distanziamento sociale atte a prevenire il contagio da Coronavirus. Risultato? Positività certe tra gli atleti (lo stesso Djokovic, Troicki, Coric e Dimitrov, oltre a famigliari e membri dello staff) e molto probabili tra gli spettatori, che erano accorsi a migliaia a vedere le partite della competizione.

Si è espresso così il presidente dell’ATP, Andrea Gaudenzi, sulla situazione:

Ovviamente ci dispiace molto per i giocatori, vogliamo che si riprendano il prima possibile. So che ci sono state molte critiche, ma d’altre parte, noi dell’ATP, dell’USTA e tutti gli altri enti, dobbiamo essere molto attenti ma anche consapevoli che pur adottando misure estreme, potrebbe capitare di trovare alcuni giocatori positivi ai tamponi. Non è necessario che i giocatori e le persone si abbraccino perché qualcuno venga contagiato. È un rischio che corriamo tutti”.

Poi l’affondo su Djokovic:

È un po’ come quando dici ai tuoi figli di mettersi il caschetto quando stanno imparando ad andare in bicicletta. La prima risposta è no, no e no. Poi vanno in bici, cascano e da quel momento il casco decidono di metterselo. Ora sappiamo tutti quanto sia facile prendersi il Covid-19, quindi staremo ancora più attenti e probabilmente saremo più disponibili ad accettare di stare dentro una bolla”.

Dopo i giocatori anche l’ATP contro Djokovic

Evidente la stoccata nell’ultima frase, relativa all’opposizione di Djokovic alle regole stringenti che si volevano applicare per lo svolgimento dello US Open in completa sicurezza.

Il serbo avrà finalmente capito la pericolosità e la facilità del contagio adesso che ha contratto il virus? Aspettiamo altre repliche dai protagonisti della vicenda.


Acquista con un clic!

Xiaomi Mi Electric Scooter Pro Monopattino Elettrico Pieghevole


Share.

Leave A Reply