domenica, settembre 20

Rimontona Zverev, impresa Thiem: la finale Us Open 2020 è servita

0

La prima volta per Alexander Zverev, la quarta per Dominic Thiem. Sarà la decima sfida tra il tedesco di origine russa e l’austriaco nato a sud di Vienna la finale di questa “storica” edizione degli Us Open 2020. Zverev rispetta il pronostico – ma che fatica! – ed elimina Pablo Carreno Busta, Thiem – benché avesse ed avrà una classifica migliore – lo sovverte e sconfigge Daniil Medvedev, approfittando, va detto, di alcuni suoi scivoloni e alcune sue amnesie.

A. Zverev batte P. Carreno Busta 3-6, 2-6, 6-3, 6-4, 6-3

Chissà cosa deve aver pensato, sul 2-0 per lui, Pablo Carreno Busta? Ad un solo set dalla sua prima finale Slam, il numero tre spagnolo deve aver davvero cominciato a crederci. E invece, dopo 90 minuti di nulla, Sascha Zverev è entrato in campo. E, pur senza strafare (non passerà alla storia come la più bella semifinale Slam della storia), ha cominciato a sbagliare pochissimo e a macinare punti, firmando il primo importantissimo comeback della sua carriera.


D. Thiem batte D. Medvedev 6-2, 7-6, 7-6

Decisamente diverso l’andamento di quella che era considerata da molti come una finale anticipata, tra il numero tre e il numero cinque del mondo. Alla fine l’ha spuntata Thiem, che è partito molto meglio, portando a casa in maniera relativamente semplice, complice uno “sbrocco” tra Medvedev e il giudice di sedia che ha fatto perdere la testa al russo. Nel secondo e nel terzo set Daniil ha letteralmente buttato al vento diverse occasioni, vanificando il vantaggio ottenuto ad inizio set in entrambe le frazioni.


Le 10 migliori racchette da tennis nel 2020. Per tutti i livelli e le età

Share.

Leave A Reply