mercoledì, ottobre 21

Federer è a Milano. Roberta Vinci (e Mouratoglou) non si lasciano sfuggire l’occasione…

0

Che Roger Federer sia innamorato dell’Italia è cosa nota. Anche a livello commerciale, la sua partnership con una delle aziende produttrici di pasta più note al mondo ha rafforzato questo suo legame. Alle prese con il percorso di riabilitazione post-operazioni alle ginocchia, lo svizzero ne ha approfittato per una scampagnata a Milano, che non è poi lontanissima dalla sua dimora elvetica.

Mi viene subito in mente Milano quando parlo dell’Italia, lì ho vinto il mio primo titolo in carriera. Sono riuscito a battere Ivanisevic e Kafelnikov per raggiungere la finale. Adoro anche fare shopping lì”, ha detto Re Roger. “Amo l’Italia, andavo spesso in Liguria quando ero un bambino. Ora vado a Roma durante il torneo, ma vorrei visitarla più spesso”.

Il motivo della visita è sicuramente da ascrivere anche a questioni d’affari, come testimonia la foto postata nel negozio Uniqlo del centro di Milano. Con l’azienda giapponese, di cui è il massimo testimonial, Federer ha un accordo da trecento milioni di dollari in dieci anni.

Ma oltre a questo, ha voluto far sapere ai suoi oltre sette milioni di followers che era in Italia attraverso la foto del duomo di Milano scrivendo questo messaggio: “Ciao Milano, sempre bello tornare in Italia“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ciao Milano! It’s always nice to be back in Italia 🙌🏼🍝🍦🇮🇹

Un post condiviso da Roger Federer (@rogerfederer) in data:

Fra le risposte che hanno ricevuto più likes c’è quella della tennista italana Roberta Vinci che ha commentato così il post del campione di Basilea: “Ci vediamo dopo. Spaghetti o fusilli?” La battuta della giocatrice tarantina ha fatto il giro del mondo.

Tra i tanti anche il coach di Serena Williams e Stefanos Tsitsipas, il franco-greco Patrick Mouratoglou, che risponde in maniera ironica: “Aspetta, come hai saputo che sono anch’io a Milano?”.

Le 10 migliori racchette da tennis sul mercato, per tutti i livelli e le età

Share.

Leave A Reply