ATP Vienna. Programma, tabellone, tv e streaming: tutto ciò che c’è da sapere

0

L’ultimo miglio per la corsa verso le Finals passa per il Bank Austria Tennis Trophy, conosciuto come Erste bank open, l’Atp 500 indoor che si tiene a Vienna dal 1974 e che precede ogni anno il Masters 1000 di Parigi-Bercy. Solitamente è accompagnato dal torneo di Basilea, ma non in questo strano 2020, visto che il torneo svizzero è stato cancellato causa Covid.

Anche per questa ragione sarà un Atp 500 di grande caratura. Non avendo altra scelta, i giocatori hanno tutti comprato un biglietto per Vienna, portando il main draw a un livello altissimo, quasi al pari di un Master 1000. Basti pensare che tra i primi 15 giocatori al mondo parteciperanno addirittura in 12, con la presenza rilevante dei numeri 1 e 3 del mondo, Novak Djokovic e Dominic Thiem.

Il ritorno di Djokovic a Vienna e il cammino di Thiem

La scelta di Nole è legata soprattutto a calcoli di ranking: ha scelto di giocare a Vienna e non a Parigi perché tra i due tornei può ottenere più punti dall’Erste bank open (visto che il nuovo regolamento gli permette di mantenere i punti della semifinale di Parigi dello scorso anno, anche senza giocare). Djokovic torna così a Vienna dopo ben 13 anni di assenza (le ultime due volte furono nel 2006 e 2007) e se tutte le teste di serie dovessero andare tutte avanti, dovrà vedersela contro Diego Schwartzman ai quarti e Stefanos Tsitsipas in semifinale, passando per un Denis Shapovalov, un giocatore che se in gran forma potrebbe anche creare qualche grattacapo al serbo. Dall’altra parte, il campione in carica beniamino di casa Thiem affronterà un primo turno con Nishikori, poi Wawrinka, quarti con Rublev e semifinale con Medvedev. Un percorso a ostacoli non certo dei più semplici.

Tra gli italiani in campo Sinner e Sonego

Con il forfait di Fabio Fognini, risultato di ancora positivo al nuovo tampone, e di Matteo Berrettini, che ha dato il terzo forfait consecutivo per quello che sembra un infortunio non semplice (mettendo in serio pericolo la partecipazione alle Finals), rimangono nel main draw Jannik Sinner, che parteciperà tramite wild card. E Lorenzo Sonego, che dopo aver perso le qualificazioni è stato ripescato per i forfait dell’argentino Diego Schwartzman e dell’australiano Alex de Minaur, impegnati fino a ieri nella finale di Colonia: affronterà domani il serbo Dusan Lajovic. Anche per il giovane altoatesino un esordio piuttosto insidioso, contro il 21enne norvegese Casper Ruud, semifinalista al Foro Italico quest’anno. Poi, in un eventuale secondo turno, Sinner troverebbe il russo Andrey Rublev, numero 8 del mondo, in grandissima forma nell’ultimo periodo. Gli eventuali quarti con il vincitore del 2019 Thiem. E per ora ci fermiamo qui. Purtroppo l’altro possibile italiano in gara, Lorenzo Sonego, non è riuscito a passare indenne le qualificazioni.

Dove seguire il torneo in TV

L’intero torneo sarà coperto da SuperTennis (canali 64 del digitale terrestre e 224 di Sky Sport) e, come per tutti i tornei, dallo streaming del canale Atp, www.tennistv.com.

I possibili quarti di finale di Vienna

Djokovic (1) – Schwartzman (6)
Tsitsipas (3) – Shapovalov (8)
Monfils (7) – Medvedev (4)
Rublev (5) – Thiem (2)

Il montepremi

La cifra complessiva del montepremi è di 1.409.510 euro. Al vincitore andrà una cifra di oltre 105 mila euro, oltre ai 500 punti del ranking Atp. All’altro finalista andranno 85mila euro e 300 punti. I semifinalisti otterranno invece 61mila euro e 180 punti. Quarti di finale: 41.500 € (90 punti Atp); secondo turno: 32.755 € (45 punti Atp); primo turno:18.095 € (0 punti Atp).

Il calendario

26 ottobre — primo turno

27 ottobre — primo turno

28 ottobre — secondo turno

29 ottobre — secondo turno

30 ottobre — quarti di finale

Sabato 31 ottobre — semifinali

Domenica 1 novembre — Finale

Share.

Leave A Reply