Australian Open. Djokovic, che sofferenza! Al terzo turno dopo tre ore e mezza di battaglia

0

Novak Djokovic centro l’obiettivo e si qualifica per il terzo turno degli Australian Open 2021. Ma il match contro lo statunitense Frances Tiafoe è molto più complicato del previsto. Finisce 3-1, dopo 3 ore e 34 minuti in cui il serbo ha speso sicuramente molte più energie di quanto si aspettasse.

Ottima la prova del numero 64 del mondo, che va sotto di un set (6-3), ma è bravissimo a tenere botta nel secondo e portare il numero uno al tie-break, per poi vincere nettamente 7-3. Nella terza frazione Djokovic va avanti 3-0, ma Tiafoe recupera il break e riesce a strappare un altro tie-break.

Questa volta però è Nole a dominare e ritrovare le sicurezze che sembravano perdute. Il quarto set si tiene in equilibrio fino al 3 pari, poi il serbo sale in cattedra e piazza due break per chiudere ancora 6-3.

Al terzo turno affronterà sicuramente un altro tennista americano, il vincitore del derby a stelle e strisce tra Reilly Opelka e Taylor Fritz.

Segui Tennis Fever su Telegram

Missione compiuta per Novak, che però non è sembrato al top della condizione. Spesso in difficoltà nello scambio, il numero uno del mondo ha commesso troppi errori non forzati e deve trovare una migliore condizione fisica. Non fatevi ingannare, però. Non è la prima volta che il serbo comincia uno Slam (questo in particolare) a ritmi bassi. Poi sappiamo bene come (il più delle volte) è andata a finire…

Share.

Leave A Reply