Nadal si complimenta con Tsitsipas. E poi lascia la conferenza stampa in preda ai crampi

0

La sconfitta fa male, specialmente per uno che non è particolarmente abituato a perdere come lui. E specialmente quando vinci i primi due set in maniera apparentemente semplice e poi vieni rimontato anche a causa dei tuoi errori. Eppure Rafael Nadal, davanti ai giornalisti dopo il quarto di finale degli Australian Open perso contro Stefanos Tsitsipas, sembra abbastanza sereno e lucido.

“Ho sbagliato un paio di colpi nel tie-break che non avrei dovuto sbagliare se volevo vincere. Tutto qui. Penso Stefanos abbia giocato un grandissimo quarto e quinto set. Ero lì, ho giocato un paio di pessimi game, complimenti a lui. Probabilmente ha giocato meglio di me nei momenti importanti, è stata equilibrata. Ho fatto del mio meglio in ogni momento con la migliore attitudine ma non è stato abbastanza. Un’altra partita che perdo in Australia con un vantaggio importante, devo accettarlo ed andare avanti. Così è la vita“.

Nadal non risparmia complimenti al suo più giovane avversario: “Uno dei migliori giocatori del mondo. Già dal terzo set ha iniziato a giocare molto meglio. A quel punto nel quarto e nel quinto ha giocato ad un livello veramente alto. E’ il tennis, è così, è lo sport. Uno vince e l’altro perde. Oggi ho perso. L’unica cosa che posso fare e provare a fare meglio la prossima volta, e oggi congratularmi con lui“.

Ad un certo punto, però, Rafa ha dovuto abbandonare la conferenza stampa, colpito da un evidente attacco di crampi. La fatica, dopo quattro ore di gioco così intense, si è fatta sentire.

Share.

Leave A Reply