Ranking Atp Live: Medvedev fa la storia, Sinner eguaglia se stesso

0

L’ultimo a riuscire nell’impresa su Lleyton Hewitt. Era il 18 luglio del 2005 e dopo quella data le prime due posizioni del ranking sono state occupate esclusivamente da quattro giocatori: Novak Djokovic, Roger Federer, Rafael Nadal e Andy Murray ai tempi dei Fab Four.

Da lunedì la storia cambierà, perché ad occupare la posizione numero 2 della classifica mondiale, migliorando di una posizione il suo best ranking, sarà Daniil Medvedev. Decisivo, in questo senso, è il parziale “scongelamento” die punti Atp, con Rafa Nadal che perderà il 50% di quelli conquistati a Indian Wells nel 2019.

Poco altro da segnalare a livello di top-10, se non il fatto che potenzialmente i due Atp500 della prossima settimana (Dubai e Acapulco), combinati con l’ultimo aggiornamento del regolamento del ranking, potrebbero smuovere diverse cose in testa alla classifica.

Ranking Atp Live, la situazione degli italiani in top-100

Per quanto riguarda i tennisti azzurri (che non stanno sicuramente vivendo il momento migliore della stagione), Matteo Berrettini, fermo ai box per il problema muscolare patito a Melbourne, resta alla numero 10. Fabio Fognini passa dalla 18 alla 17 senza neppure giocare e Jannik Sinner guadagna due posizioni riportandosi alla 32 (suo best ranking).

Lorenzo Sonego – impegnato come Sinner a Dubai – resta alla 35, Stefano Travaglia – di scena ad Acapulco – scala alla 67. Poi ci sono Salvo Caruso alla 83, Marco Cecchinato alla 90 e Gianluca Mager che torna in top-100 alla posizione numero 99.


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: da Djokovic a Sinner, quali scarpe usano i campioni del circuito?

Share.

Leave A Reply