Capolavoro Musetti ad Acapulco: prestazione e vittoria da top-player

0

La corsa di Lorenzo Musetti ad Acapulco non si ferma, anzi. Dopo aver superato tre turni di qualificazione, il 19enne toscano centro la grande vittoria al primo turno del main draw, la prima contro un top-10 nella sua ancora brevissima carriera.

Dopo quasi due ore e mezza di tennis e tre set pieni di ribaltamenti di fronti e di emozioni, Musetti ha infatti battuto il numero 9 del mondo (e testa di serie numero tre del torneo) Diego Schwartzman, fresco vincitore del torneo di Buenos Aires, con il punteggio di 6-3, 2-6, 6-4. E’ la sua prima vittoria contro un top-10.

Prestazione di alto livello dicevamo: un primo set vinto in rimonta, dopo essere andato sotto di un break. Un secondo set perso nettamente, cosa che lasciava presagire un cambio di inerzia del match. Ma poi è arrivato il terzo set, in cui Lorenzo ha alzato al massimo il livello del suo tennis straordinario, portandosi addirittura sul 5-1 e resistendo al ritorno del avversario (che gli ha annullato ben 5 match point), prima di chiudere 6-4.

È stata davvero una nottata incredibile – ha dichiarato Musetti a fine partita – è molto difficile per me spiegare le emozioni che sto vivendo, credo che questa notte sarà molto complicato dormire con tutta l’adrenalina che ho in corpo”. Ora lo attende agli ottavi di finale Frances Tiafoe, già incontrato due volte in carriera, con un bilancio in perfetta parità. Il best ranking virtuale è già in tasca, la top-100 è sempre più vicina.

Vittoria di Fognini in due set contro Travaglia

Sempre nella notte di Acapulco, Fabio Fognini ha sconfitto in due set (7-5, 6-2) Stefano travaglia nel derby italiano. Il ligure affronterà ora agli ottavi il britannico Cameron Norrie.


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply