Segnali di “vero” Berrettini: è in semifinale a Belgrado

0

Un’altra vittoria che significa un’altra iniezione di fiducia per Matteo Berrettini, alle prese con la fase di rodaggio dopo il rientro dall’infortunio addominale patito agli Australian Open, che lo ha tenuto lontano dai campi per due mesi.

Dopo aver superato in due set Marco Cecchinato all’esordio all’Atp 250 di Belgrado, oggi il 25enne romano si è ripetuto nel match valevole per i quarti di finale contro il serbo Filip Krajinovic. Un doppio 6-4 contro il numero 33 del mondo che testimonia i passi avanti fatti da Matteo rispetto all’eliminazione al primo turno a Montecarlo.

Non è ancora un Berrettini al cento per cento, non potrebbe esserlo. Però è sicuramente un giocatore più in fiducia rispetto a quello visto nel Principato. Soprattutto nei momenti importanti è riuscito a far salire il livello del suo gioco – sempre molto condizionato dalle prestazioni al servizio – portando dalla sua parte un match tutt’altro che scontato.

L’appuntamento a questo punto è per le semifinali di domani. Oltre a Matteo (testa di serie numero 2), c’è ovviamente il padrone di casa Novak Djokovic, per fortuna dall’altra parte del tabellone. Berrettini se la vedrà invece con il vincitore del match tra il giapponese Taro Daniel e l’argentino Federico Delbonis. Comunque vada, non una partita impossibile.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply