Nuovo record per Nadal: almeno 450 vittorie su due superfici diverse

0

Nuovo record per Rafael Nadal: con i trionfi a Barcellona, lo spagnolo ha raggiunto almeno 450 vittorie su due diverse superfici. Dopo la finale di domenica con Stefanos Tsitsipas, il record totale in carriera di Nadal è diventato 1015-206.

Rafa da record

Con la vittoria contro Norrie ai quarti di finale, Rafa ha raggiunto le 450 vittorie sulla terra rossa. È diventato così il terzo giocatore con più incontri vinti su questa superficie, alle spalle di Guillermo Vilas (681) e Manuel Orantes (569). Grazie a questo successo, lo spagnolo è il primo giocatore della storia a superare quota 450 su due superfici diverse. Infatti, il maiorchino ha conquistato ben 490 partite sul cemento. Davanti a lui solamente Roger Federer (783), Novak Djokovic (613) e Andre Agassi (592).

Nessun giocatore si era mai avvicinato ad un record simile, con l’unico Jimmy Connors ad aver vinto 490 incontri sul cemento e 391 sul sintetico.

I record di Connors e Federer

Oltre ai trionfi sul cemento e sulla terra battuta, Nadal ha ottenuto anche 71 risultati positivi sull’erba.

Al contrario, due giocatori che hanno fatto le proprie fortune su questo tipo di superficie sono Roger Federer e Jimmy Connors. Lo svizzero, che ha ottenuto 1243 trionfi nel circuito, ha vinto 783 partite sul cemento, 223 sulla terra e 187 sull’erba. L’americano otto volte campione slam, invece, detiene il record di 1274 vittorie totali, di cui 208 sulla terra, 185 sull’erba, 490 sul cemento e 391 sul sintetico.

Solamente questi due giocatori hanno vinto più di 180 partite su ben tre superfici diverse (Connors addirittura su quattro).

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply