Incredibile al Foro: Sonego è un sogno, Thiem si arrende

0

Partita da sogno per Lorenzo Sonego, la più importante della sua carriera, forse pari solo alla vittoria contro Novak Djokovic all’Atp 500 di Vienna pochi mesi fa. Il 26enne torinese batte in tre set il numero 4 del mondo Dominic Thiem al termine di una maratona di 3 ore e 28 minuti e si regala un quarto finale (il secondo un Masters 1000 dopo Montecarlo 2019) contro Andrey Rublev.

Partita, come detto, eccezionale. Forse ci credeva solo lui, ma alla fine il numero 33 del mondo ha avuto ragione e rimane l’unico a rappresentare il tennis azzurro agli Internazionali d’Italia 2021.

A giudicare dall’andamento del primo set, ci si sarebbe potuti aspettare un vittoria anche più agevole per Sonego. Thiem non sembrava il vero Thiem e Lorenzo entrava facile nello scambio. Il 6-4 finale lasciava intravvedere delle crepe nel gioco dell’austriaco, ancora alla ricerca della migliore versione di se stesso dopo un inizio di stagione da incubo.

In realtà, dal secondo set in poi il vero Thiem si è visto eccome e questo rende il successo di Sonego ancora più prezioso. “Dominator” comincia a infilare le sue classiche frustate da fondo campo, soprattutto con il suo divino rovescio ad una mano. Ma Sonego non molla di un millimetro e continua a resistere, punto dopo punto. Il secondo set, però, finisce nelle mani del numero 4 del mondo, che chiude al tie-break.

Dopo una breve pausa, necessaria per far defluire il pubblico del Foro, obbligato a muoversi verso casa per il coprifuoco in vigore a Roma come nel resto d’Italia, i due tornano in campo per un set finale che vale l’intero incontro. E come il resto dell’incontro, è a dir poco esaltante. Sonego va subito avanti di un break, ma Thiem lo raggiunge e lo supera, spostando l’inerzia del match dalla sua parte.

Sembra fatta per l’austriaco, che sul 5-3 ha anche un match point sul servizio di Sonego. Il torinese però è una macchina, si rimette al lavoro, annulla il match point e riporta il match in equilibrio. E’ ancora tie-break, ma questa volta super-Lorenzo trova la chiave per mettere Thiem all’angolo. 6-4, 6-7, 7-6: difficilmente Sonego e il suo team dimenticheranno queste sei cifre. E’ il successo del cuore, del cervello e della passione di un ragazzo che non molla davvero mai.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply