Olimpiadi, il grande pasticcio di Sinner. Ma arriva in extremis il via libera per Musetti

0

No, non è stata una bella pagina quella scritta da Jannik Sinner (e dal suo team) riguardo la decisione di non prendere parte alle Olimpiadi di Tokyo. Una scelta tardiva, spiegata male e che è difficile non giudicare in maniera negativa, come ha fatto, per esempio Corrado Barazzutti.

Le bordate di Barazzutti contro Sinner

“Fa impressione vedere Djokovic, 34 anni, entusiasta di partecipare alle Olimpiadi. Dispiace vedere Jannik Sinner, 20 anni, mortificare la più alta competizione mondiale come valori. Alla quale nessun atleta senza problemi fisici rinuncerebbe per niente al mondo. Soprattutto alla prima partecipazione”, ha scritto su Facebook.

“Sinner ha già rinunciato due volte alla Coppa Davis. Evidentemente, se non si crede in certi valori, se non valgono certi principi, tutto sommato meglio stare a casa. Peccato per Jannik, mai fu fatta scelta più sbagliata“.

Le motivazioni di Sinner. Ecco perché non prendo parte ai Giochi

“Non è stata una decisione facile da prendere ma ho deciso di non partecipare ai Giochi Olimpici quest’anno – scrive Jannik – Rappresentare il mio paese è un privilegio ed un onore e spero di poterlo fare per tanti anni”.

“La decisione è stata dettata dal fatto che non ho giocato il mio miglior tennis durante gli ultimi tornei e devo concentrare sulla mia crescita. Ho bisogno di questo tempo per lavorare sul mio gioco, il mio obiettivo è diventare un miglior giocatore in campo e fuori. Sono pronto a mettermi ancora di più in gioco per migliorare. Sono sincero con voi e spero che potrete capire il mio ragionamento dietro a questa decisione. Sento che questa sia la scelta migliore per il mio futuro”.

Le conseguenze della decisione di Sinner sulla formazione italiana ai Giochi

Il ritardo con cui Jannik ha comunicato la sua decisione, purtroppo stava per precludere la sua sostituzione da parte di Lorenzo Musetti, numero 5 italiano e 61 del mondo, che invece, come comunicato dalla Federtennis ha ottenuto in extremis il via libera dalla ITF e potrà quindi avviare le pratiche per la sua partecipazione a Tokyo: “Sono molto felice di poter andare alle Olimpiadi”, ha detto a caldo Lorenzo.

A rappresentare l’Italia a Tokyo saranno dunque Matteo Berrettini, Lorenzo Sonego, Fabio Fognini e, appunto, Lorenzo Musetti.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply