Wimbledon, sarà davvero l’ultimo “Middle Sunday” della storia?

0

Godiamoci quest’ultimo Middle Sunday. Dal 2022 un’altra delle poche certezze della nostra vita finirà. La domenica di riposo a Wimbledon, quella che precede il Manic Monday, il lunedì in cui si giocano tutti gli ottavi di finale maschili e femminili (in poche parole la più straordinaria giornata di tennis dell’anno), dal prossimo anno non ci sarà più.

La tradizione del Middle Sunday, in realtà, nasce per un’esigenza molto pratica, per cercare di venire in contro alle esigenze di chi gestisce i delicatissimi campo di Wimbledon, che, dopo sei giorni ininterrotti di match, avevano bisogno di una giornata di pausa per prendersi cura della preziosa erba londinese.

Ma come annunciato in una recente – fredda – conferenza stampa, le nuove tecnologie consentiranno di evitare questa giornata di pausa, facendo diventare il Middle Sunday una giornata di tennis come tutte le altre (e di conseguenza anche il Manic Monday) e togliendo alla due giorni l’aura di sacralità di cui era giustamente circondata.

Nella storia del torneo il Middle Sunday è stato annullato per quattro volte: la prima il 30 aprile del 1991, quando a causa della pioggia che travolse ininterrottamente la Gran Bretagna e le sole 52 partite giocate su 240 nella prima settimana, l’All England Club fu costretto ad interrompere una tradizione che durava ininterrottamente da 114 anni. Una giornata che passò alla storia come ‘People’s Sunday’. Questa situazione venne replicata eccezionalmente in altre tre occasioni: 1997, 2004 e 2016, sempre a causa del maltempo.

Ora diventerà routine. A meno che non cambi qualcosa, che è sempre possibile visti i tempi… Noi facciamo il tifo per il Middle Sunday e il Manic Monday. E voi?

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Tutto quello che serve ai vostri piccoli per giocare a tennis

Share.

Leave A Reply