Bertolucci a tutto campo: ecco cosa sbaglia Sinner

2

Paolo Bertolucci ha rilasciato una bella intervista al Corriere della Sera Veneto in cui, tra le altre cose, ha raccontato cosa, secondo lui, sbaglia Jannik Sinner. La voce del tennis ha poi parlato delle possibilità di vittoria slam e delle molte critiche ricevute negli ultimi mesi.

Bertolucci risponde su Sinner

Paolo Bertolucci è sicuramente uno dei più grandi campioni di doppio che il tennis azzurro abbia mai avuto. Negli ultimi anni, inoltre, si è fatto apprezzare da tutti i tifosi come voce sportiva di Sky Sport. L’ex tennista, in una recente intervista, ha parlato a tutto tondo di Jannik Sinner, dalle critiche ricevute fino alla possibilità di vittoria slam, passando dagli errori commessi.

Lui alle prime vittorie ha firmato con grandi sponsor, aumentato le aspettative e allargato la platea di chi segue il tennis. E quando allarghi la platea si siedono in tanti che ci capiscono poco o nulla. Ma come si può criticare uno che a vent’anni è 14 del mondo? A quell’età tanti si mettono ancora le dita nel naso, o si fanno preparare la minestra dalla mamma.

Il rifiuto delle Olimpiadi sul piano della programmazione è stata una scelta comprensibile, lui e il suo team hanno però sbagliato tempi e modi di comunicarla. Come, sul piano della comunicazione, Sinner sbaglia a scrivere in inglese sui social. Capisco che sia un giocatore internazionale, ma è un errore.

È come se fosse appena uscito dall’università e affrontasse ogni volta amministratori delegati in azienda da 20-25 anni. Becker ha vinto Wimbledon a 17 anni, ma Federer il primo slam a 23. Ognuno ha il suo percorso. Sinner magari uno slam non lo vincerà mai, o forse sì, chi lo sa, sarà numero uno o numero sette, ma questo non cambia il giudizio di fondo”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

2 commenti

  1. Bravo…Sinner e’ un grande e basta…tutti gli errori di questo mondo e che puo’ fare non giustificano i commenti negativi o altro. Sta correggendo e cercando di correggere qualcosa, non puo’ che avere la stima di tutti e contro monfils ha dimostrato di essere un grande. Al 100% entro due anni sara’ tra i primi 5 al mondo, che non me ne vogliano gli altri, ma quando giocano contro di lui tutti i giocatori vanno in confusione, vanno in difficolta’ .

  2. Il tennis di oggi non è quello di 40 anni fa. Basta vedere come sono impostati i colpi oggi rispetto a prima. Si è evoluto, è cambiato, con lui anche l’approccio, Bertolucci farebbe bene se cercasse di vedere il mondo che cambia invece di cercare un campione vecchio stampo che giocava 70% di cuore e 30% di tecnica e preparazione fisica, oggi è l’esatto contrario. Che brutta bestia i pregiudizi…

Leave A Reply