Mad-vedev batte Sinner in un match folle: solo applausi per Jannik

0

Niente impresa per Jannik Sinner in quel di Torino: l’azzurro è stato battuto da Daniil Medvedev in tre set. Dopo aver subito un bagel nel primo parziale, l’altoatesino ha sfoderato il suo miglior tennis, riuscendo ad allungare la partita al tie-break finale, ma non centrando la completa rimonta. In ogni caso, non ci sono più parole per descrivere la crescita di questo talento nostrano, che sicuramente sarà protagonista nel circus per anni e anni. Andiamo a scoprire di più!

Il match: Medvedev batte Sinner 6-0; 6-7; 7-6

All’inizio del match c’è poca storia tra Jannik Sinner e Daniil Medvedev. Il russo, infatti, preme sull’acceleratore a partire dal game di apertura, lasciando poco spazio alle iniziative dell’altoatesino. Il primo set si conclude con il punteggio schock di 6-0 per il numero 2 al mondo.

Nel secondo set, al netto di una palla break concessa (e annullata) nel game iniziale, Jannik sale di livello riuscendo a tenere i primi due turni di battuta: tre giochi, ed è 2-1. Poi, successivamente, Sinner centra addirittura l’allungo con un break che arriva dopo un’accesa battaglia, è 3-1. Tuttavia, è sfortunato l’azzurro qualche minuto più tardi quando due nastri “malefici” vanificano il suo lavoro e gli costano il controbreak: è 3-2 (con il conseguente 3-3). Quindi, seguono il 4-3, il 4-4 e così via fino al 6 pari (nonostante un nono game complicato per l’altoatesino): il verdetto è rimandato al tiebreak.

Il tiebreak è equilibratissimo con nessun colpo di scena fino all’undicesimo punto, poi Sinner centra il primo minibreak e poi va a chiudere per 7-5. C’è ancora vita!

Nel terzo set regna sempre l’equilibrio. Il primo a romperlo è un grande Jannik, che ottiene il 4-2 con un deciso strappo. Il russo, però, anche facendo sfoggio di un atteggiamento un po’ provocatorio, riesce a recuperare. Alla fine, il verdetto decisivo è rimandato ancora al tie-break.

Qui succede di tutto: prima Daniil ottiene un mini-break, poi se lo fa recuperare, e quindi riallunga: al cambio campo è 4-2 per il tennista di Mosca. Ed è 6-6 dopo i successivi tre punti! Dunque, dopo un duello emozionante, il russo riesce ad avere la meglio per 10-8.

Le statistiche del match di Sinner

Ace: 5
Doppi falli: 2
Percentuale prima di servizio: 62%
Percentuale punti prima di servizio: 72%
Percentuale punti seconda di servizio: 50%
Palle break salvate/concesse: 6/11

Le statistiche del match di Medvedev

Ace: 18
Doppi falli: 5
Percentuale prima di servizio: 71%
Percentuale punti prima di servizio: 76%
Percentuale punti seconda di servizio: 60%
Palle break salvate/concesse: 3/5

Dove vedere le ATP Finals in tv e streaming

A detenere i diritti per la trasmissione in diretta di tutti gli incontri delle ATP Finals 2021 è Sky: gli abbonati alla TV satellitare potranno vedere tutte le partite sui canali Sky Sport 1 e Sky Sport Tennis (canali 201 e 205 del satellite e canali 472 e 482 del digitale terrestre). Per quanto riguarda la diretta streaming delle ATP Finals 2021, su SkyGo e su NOW TV sarà possibile vedere tutte le singole partite del torneo che vengono trasmesse anche da Sky. Inoltre, Rai Sport ha acquisito i diritti di trasmissione in chiaro per 3 anni (2021-2023) del miglior match di ogni giornata. L’incontro selezionato sarà trasmesso in diretta su Rai 2 alle ore 14 oppure alle ore 21 a seconda del programma. SuperTennis, infine, proporrà in chiaro una partita al giorno in differita e mostrerà tutti i dietro le quinte dell’evento.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply