Australian Open, Berrettini vince una battaglia epica e si guadagna il quarto turno

0

Ha martellato, ha sofferto, è caduto e, infine, ce l’ha fatta: Matteo Berrettini ha battuto il baby fenomeno spagnolo Carlos Alcaraz, guadagnandosi il quarto turno degli Australian Open 2022. È stato un match intenso, un saliscendi di emozioni, terminato soltanto al super-tiebreak del quinto set.

Il match: Berrettini batte Alcaraz 6-2; 7-6; 4-6; 2-6; 7-6

Ha impiegato più di quattro ore (4h e 13 minuti) Matteo Bettettini per battere la giovane stella spagnola. È stata una partita intensa, ricca di pathos e di capovolgimenti di fronte, che ha visto il suo epilogo soltanto al super-tiebreak del quinto set.

La partita – Berrettini non parte benissimo, tant’è che si trova a fronteggiare tre palle break nei primi due turni di battuta. Superato l’intoppo, però, l’azzurro aumenta i giri del motore e strappa il servizio allo spagnolo nel quinto e nel settimo game, andando poi a chiudere il parziale d’apertura sul risultato di 6-2.

Nel secondo set, Matteo comincia nel migliore dei modi, cioè breakkando Alcaraz nel primo gioco. Dopodiché fila tutto liscio fino all’ottavo game, quando il baby fenomeno riesce a riportarsi in parità. Nessun altro squillo successivamente e dunque si arriva al tie-break, dove praticamente non c’è storia: Berrettini prima allunga sul 6-1 e poi si aggiudica il doppio vantaggio per 7 a 3.

Nel terzo set, Berrettini tiene bene il suo turno di battuta nel gioco iniziale, e subito dopo si porta a due punti dal break: occasione sfumata anche a causa di due dritti sbagliati malamente. È uno sliding doors. Già, perché, poi Alcaraz non concede più nulla (o quasi) e diventa maggiormente aggressivo: lo spagnolo scippa il servizio all’azzurro nel nono game e dimezza lo svantaggio imponendosi con 6-4. È un altro Alcaraz rispetto ai primi due atti della partita. E lo si vede soprattutto nel quarto parziale, in cui il tennista di Murcia sale letteralmente in cattedra (complice il calo di Berrettini): 6-2 il risultato a suo favore grazie a due break ottenuti nel quinto e nel settimo gioco.

Nel set decisivo, l’inerzia è tutta dalla parte di Alcaraz, molto più in palla di Berrettini. Quest’ultimo è anche costretto a chiamare un time out medico per una rovinosa caduta. Ripreso il gioco, fortunatamente senza nessun problema, l’azzurro si trova dopo pochi minuti nella condizione di dover annullare una palla break. Lo fa e si porta sul 2-1.

Nel quarto game, invece, è un Matteo completamente rigenerato che prova ad allungare. Il classe ’96 nostrano tuttavia non riesce a concretizzare il break point concessogli dall’avversario: è 2-2. Seguono, quindi, il 3-2 Berrettini e il 3-3 Alcaraz (giochi ottenuti da entrambi gli sfidanti ai vantaggi). E poi il 4-3, il 4-4, il 5-4, il 5-5, il 6-5 e il 6-6, con tanto di match point a favore dell’azzurro nel dodicesimo game. È necessario il super-tiebreak per decretare il verdetto finale.

Come tutto il quinto set, le fasi iniziali dell’atto conclusivo della gara sono estremamente equilibrate: Alcaraz va avanti di un mini-break, ma Berrettini riesce recuperare all’istante. Si giunge sul 4-4 senza particolari scossoni.

La svolta cruciale, infine, arriva sul decimo punto, quando l’iberico s’inceppa e cede ancora la battuta. Al che Matteo non tentenna: scatta sul 6-4 e poi chiude in scioltezza per 10-5. Vittoria epica alla Rod Laver Arena per il romano.

Le statistiche del match di Berrettini

Ace: 10
Doppi falli: 2
Percentuale prima di servizio: 71%
Percentuale punti prima di servizio: 78%
Percentuale punti seconda di servizio: 45%
Palle break salvate/concesse: 9/13

Le statistiche del match di Alcaraz

Ace: 12
Doppi falli: 9
Percentuale prima di servizio: 62%
Percentuale punti prima di servizio: 74%
Percentuale punti seconda di servizio: 61%
Palle break salvate/concesse: 5/8

Australian Open, Berrettini agli ottavi contro Pablo Carreno Busta o Sebastian Korda

Il prossimo avversario di Matteo Berrettini agli Australian Open 2022 sarà il vincente della sfida (in corso) tra Pablo Carreno Busta e Sebastian Korda.

Dove vedere l’Australian Open in tv e streaming

L’Australian Open potrà essere seguito in diretta televisiva sui canali Eurosport1 ed Eurosport2, visibili sia su Sky che su Dazn. Inoltre, la competizione australiana sarà visibile in streaming sulle app di Discovery+, Sky Go, Dazn, TimVision, NowTv ed Eurosport Player.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply