Leggenda Nadal, questa è storia: rimonta pazzesca e quota 21 raggiunta

0

Rafa Nadal soffre, cade, lotta e risorge in maniera semplicemente epica: è lui il campione degli Australian Open 2022. La finale, andata in scena come di consueto alla Rod Laver Arena, si è decisa in cinque set dall’altissimo contenuto tecnico ed agonistico: una partita straordinaria, inizialmente dominata da Medvedev e poi girata in maniera clamorosa.

Per lo spagnolo si tratta del ventunesimo trionfo Slam, grazie al quale stacca i rivali di sempre Roger Federer e Novak Djokovic, fermi a venti. È un risultato pazzesco: alla vigilia del torneo, nessuno avrebbe mai “scommesso” sul successo di Nadal, reduce da diversi mesi ai box e dal Covid, e mai particolarmente in fiducia (per i suoi standard) sul cemento di Melbourne nel corso della propria carriera.

Australian Open, trionfo leggendario di Nadal in rimonta

Foto Twitter Australian Open

Ha impiegato 5 ore e 28 minuti Rafael Nadal per sconfiggere Daniil Medvedev ed aggiungere alla propria bacheca il secondo titolo degli Australian Open (il primo risale al 2009). Sotto di due parziali, lo spagnolo ha messo in scena una rimonta leggendaria: 2-6; 6-7; 6-4; 6-4; 7-5 il risultato finale.

La partita – Inizialmente Medvedev è molto più incisivo e preciso di Nadal, sia al servizio che in risposta. Il russo, in virtù di due break centrati nel quinto e nel settimo game, conquista il parziale d’apertura con un perentorio 6-2. Al rientro in campo, però, lo spagnolo reagisce e comincia a mettere in difficoltà l’avversario: 3-1 a favore di Nadal il punteggio dopo quattro giochi. Seguono il controbreak di Medvedev, nel settimo game, e il nuovo allungo di Nadal, nell’ottavo game. Poi, sul più bello, l’iberico s’inceppa e abbastanza sorprendentemente non riesce a far suo il set. Il verdetto, in seguito, è affidato al tie-break ed è il moscovita a spuntarla (dopo che Nadal era stato avanti per 5-3), chiudendo il secondo parziale per 7 punti a 5.

Nel terzo set, ovviamente, l’inerzia è tutta dalla parte di Medvedev ma Nadal continua a lottare. Lo spagnolo cerca di ottenere il break nel gioco d’apertura, ma il tentativo viene egregiamente annullato dal russo. Quest’ultimo, a sua volta, si guadagna tre opportunità consecutive per strappare la battuta al maiorchino nel sesto gioco, tuttavia, come Rafa, non riesce a concretizzare. È un vero e proprio sliding doors. Già, perché successivamente Nadal prima centra il break del 5-4 e poi chiude il parziale senza indugiare con un 6-4.

Nel quarto set, è un Nadal completamente rigenerato: incredibili le giocate che lo portano al break nel terzo e nel quinto game e il modo in cui va a riportare il match in pareggio con un altro 6-4. Medvedev, in visibile calo, inizia a mostrare segni di cedimento.

Nell’atto conclusivo, Nadal si conferma in netta crescita, mentre Medvedev appare notevolmente provato: lo spagnolo strappa il servizio al russo nel quinto gioco portandosi per la prima volta avanti nell’incontro. Partita finita? No, visto che, presentatosi a servire per il titolo, Rafa ‘trema’ e subisce il break: 5-5. Nell’undicesimo gioco, però, l’iberico centra il nuovo sorpasso breakkando Daniil alla terza occasione disponibile: è la spallata decisiva che gli consente di ottenere il clamoroso trionfo con un 7-5.

Le statistiche del match di Nadal

Ace: 3
Doppi falli: 5
Percentuale prima di servizio: 62%
Percentuale punti prima di servizio: 67%
Percentuale punti seconda di servizio: 47%
Palle break salvate/concesse: 16/22
Punti vinti in risposta alla prima: 29%
Punti vinti in risposta alla seconda: 50%
Palle break vinte: 7/22
Vincenti: 69
Errori non forzati: 68
Punti vinti al servizio: 59%
Punti vinti in risposta: 38%

Le statistiche del match di Medvedev

Ace: 23
Doppi falli: 5
Percentuale prima di servizio: 69%
Percentuale punti prima di servizio: 71%
Percentuale punti seconda di servizio: 41%
Palle break salvate/concesse: 15/22
Punti vinti in risposta alla prima: 33%
Punti vinti in risposta alla seconda: 46%
Palle break vinte: 6/22
Vincenti: 76
Errori non forzati: 52
Punti vinti al servizio: 62%
Punti vinti in risposta: 41%

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply