Buenos Aires pronta l’ultimo ballo di Juan Martin Del Potro

0

L’ultimo ballo di Juan Martin Del Potro? Sembra proprio così. Il tennista argentino, se non il più sfortunato della storia del tennis professionistico uno dei più scalognati, potrebbe essere arrivato ai titoli di coda. È stato lui stesso ad ammetterlo in una struggente conferenza stampa alla vigilia dell’Argentina Open, torneo ATP 250 che va in scena questa settimana a Buenos Aires. L’ex vincitore degli US Open ha detto di volersi ritirare dopo lo “swing” sudamericano in programma in Sud America in queste settimane. Dunque, Del Potro potrebbe ancora giocare a Buenos Aires e Rio de Janeiro prima di dire basta.

“So che la gente si aspetta che io torni a giocare a tennis, ma questo potrebbe essere più un addio che un ritorno… il ginocchio continua a farmi vivere un incubo”, aveva detto. Già, quel maledetto ginocchio che negli ultimi tre anni aveva limitato ancor di più una carriera funestata da infortuni continui. Il tennis è ed è stato tutto per la ‘Torre di Tandil’, ma “cerco una qualità di vita, per vivere in pace, per non avere più l’orribile dolore che ho al ginocchio”, aveva ancora aggiunto. E che possa essere arrivato il momento di dire basta lo conferma una notizia curiosa ma al tempo stesso significativa: ci sarà la mamma in tribuna. E sarà la prima volta che la signora Patricia assisterà ad un match del figlio. Il primo turno a Buenos Aires lo opporrà a Federico Delbonis, altro argentino che proprio sulla terra battuta ha conquistato i migliori risultati in carriera ma che nell’unico precedente con Del Potro ne uscì sconfitto. Era il 12 marzo 2017 e al secondo turno del torneo di Indian Wells, ‘Delpo’ si imponeva con il punteggio di 7-6(5) 6-3. È però Delbonis ad essere favorito per la prossima gara, anche se i pronostici tennis preferiscono provare a indovinare i game che si giocheranno, prevedendone più di 20.5, senza condannare prematuramente Del Potro alla sconfitta.

La notizia del possibile ritiro di Del Potro è rimbalzata come una pallina impazzita su tutto il mondo social agitando non solo i tifosi dell’ex numero 3 del mondo, oggi scivolato al numero 753, ma anche i tanti appassionati di tennis che nel tempo si sono affezionati a lui e alla sua storia. In tutta la sua carriera, Del Potro ha subito ben otto interventi chirurgici e se la malasorte non si fosse accanita su di lui, probabilmente sarebbe potuto diventare uno dei più grandi di tutti i tempi. Ma la notizia del suo possibile ritiro non ha scosso solamente gli appassionati, ma anche giocatori o ex giocatori che hanno frequentato il circuito ATP e che Del Potro l’hanno conosciuto meglio. L’attuale numero 20 del mondo, Taylor Fritz, ha rivelato che Del Potro era il suo giocatore preferito quando era ragazzino e ha ricordato anche di aver avuto la possibilità di giocare in doppio con lui in passato. L’altro argentino Diego Schwartzman si è detto fiducioso che la situazione possa migliorare e che il suo connazionale possa rimanere ancora nel circuito, mentre Benoit Paire ha postato una foto insieme a Del Potro al termine di un loro match scrivendo: “Enorme rispetto per questo giocatore! Spero che sia più un ritorno che un addio”.

James Blake, ex giocatore anche lui molto sfortunato, ha espresso parole di simpatia per l’argentino e ha ricordato che Del Potro lo attese negli spogliatoi per poterlo abbracciare al termine della sua ultima partita nel tour. Tra gli ex non poteva mancare la connazionale Gabriela Sabatini che ha scritto parole al miele: “Ci è piaciuto molto vederti giocare e ci hai fatto vibrare così tante volte, grazie per tutto quello che hai dato a questo sport che amiamo così tanto. Oggi hai una vita davanti a te e una lunga strada da percorrere, che tu possa essere sempre molto felice. Continueremo a condividere molti altri momenti. Ti amo”. Lo spagnolo Alex Corretja, invece, ha postato: “Il tuo servizio ci ha impressionato, il tuo diritto ci ha fatto innamorare, il tuo carisma ci ha catturato e il tuo cuore ci ha conquistato! Juan Martin Del Potro ti auguro il meglio qualunque cosa accada”. Anche la Rafa Nadal Academy ha offerto il proprio supporto al vincitore di Flushing Meadows del 2009 pubblicando una foto che lo ritraeva insieme al mancino di Manacor a Wimbledon 2018. E, a proposito di Nadal, Del Potro verrà ricordato come il primo giocatore della storia capace di battere in serie Roger Federer e Rafa Nadal in un torneo e aggiudicarsi un titolo: successe proprio ai già citati US Open 2019. Altri momenti salienti della sua carriera sono stati la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016, il suo primo titolo ATP Masters 1000 a Indian Wells nel 2018 e il raggiungimento di un’altra finale agli US Open 2018.

DOVE E QUANDO SEGUIRE L’ATP 250 DI BUENOS AIRES

Come detto, Del Potro sarà al via dell’Argentina Open 2018 grazie a una wild card. Il numero 8 del mondo, Casper Ruud, è la prima testa di serie ed è il maggior favorito per vincere il torneo. Il norvegese è stato campione nel 2020 ma non ha partecipato lo scorso anno. Il già citato Diego Schwartzman è la testa di serie numero 2 e il detentore del titolo è annoverato come maggior indiziato per contendere a Ruud la coppa 2022. Tra gli outsider segnaliamo il finalista 2014 Fabio Fognini, il torinese Lorenzo Sonego, il serbo Dusan Lajovic e il già citato Delbonis. Il torneo, che si disputa dal lontano 1956 e che ha visto l’idolo locale Guillermo Vilas aggiudicarselo più di tutti per ben otto edizioni, si svolgerà dal 7 al 13 febbraio sulla terra del Buenos Aires Lawn Tennis Club e le prime quattro teste di serie riceveranno un “bye” al primo turno.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply