Partita persa a tavolino: la differenza tra ritiro, walkover e squalifica

0

Le stiamo sentendo (e sicuramente lo abbiamo già fatto tante altre volte) spesso, ma quali sono le differenze tra i termini tennistici ritiro, walkover e squalifica? Scopriamo insieme quando vengono utilizzate e in che modo pesano sul record di vittorie dei giocatori.

Il ritiro

Nel tennis viene utilizzata la parola ritiro (in inglese retirement) solamente quando uno dei due tennisti decide di non concludere la propria partita per un problema di qualsiasi tipo. Per esempio, a Wimbledon, quando Serena Williams ha lasciato il campo sul 3-3 con Aliaksandra Sasnovich, abbiamo avuto modo di assistere ad un ritiro.

Dato che il match era già iniziato (e nonostante non sia mai arrivato alla propria conclusione), negli scontri diretti è stato assegnato il punto alla bielorussa, che guida per uno a zero.

Il walkover

Il termine walkover si usa per indicare un giocatore che decide di ritirarsi prima dell’inizio della propria partita. Un esempio molto vicino a noi è Tallon Griekspoor, che ha deciso di non prendere parte alla partita con Rafael Nadal ai quarti di finale dell’Atp250 di Melbourne per un problema al piede.

Queste sono le partite per cui fai il nostro lavoro. Mi dispiace non poter giocare per un problema al piede. Farò di tutto per stare bene per l’inizio degli Australian Open tra dieci giorni”.

Un altro esempio è Roger Federer al Roland Garros. Prima dell’incontro degli ottavi di finale con Matteo Berretttini, lo svizzero ha deciso di non giocare.

In questo caso, al contrario del precedente, non ci sono modifiche nei testa a testa (Federer guida ancora per 2 a 0).

La squalifica

Un giocatore viene squalificato dal campo (in inglese default) quando commette delle evidenti irregolarità (una o più, a seconda della gravità) durante una singola partita.

L’esempio più lampante è Novak Djokovic agli US Open 2020, squalificato nel match con Pablo Carreno Busta. Come per il ritiro, anche con la squalifica vengono aggiornate le statistiche nei testa a testa.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply