Roland Garros, Nole può sorridere: arriva l’apertura della politica francese

0

In riferimento a quanto sta accadendo a Novak Djokovic in Australia, nelle ultime ore, si erano sollevati forti dubbi sulla presenza del serbo a Parigi per il Roland Garros. Ciò soprattutto in base alle nuove leggi transalpine, le quali richiedono che tutti gli sportivi siano vaccinati contro il coronavirus. Poco fa, tuttavia, la ministra dello Sport francese, Roxana Maracineanu, ha fatto chiarezza sulla vicenda, aprendo un grande spiraglio al venti volte campione Slam. Andiamo a scoprire di più!

Djokovic e il Roland Garros

Secondo quanto dichiarato da Roxana Maracineanu a France Info, Novak Djokovic sarebbe oggi autorizzato ad entrare in Francia per giocare il Roland Garros pur non essendo vaccinato. La ministra dello sport transalpina ha esordito affermando: “Oggi non abbiamo lo stesso regolamento dell’Australia, sia per gli atleti che per i cittadini di altri paesi. Un giocatore che non è vaccinato può competere in un evento, perché il protocollo e la bolla sanitaria prevista questi grandi eventi lo permettono”. Poi ha auspicato che la situazione a maggio, periodo in cui è previsto il torneo, sia diversa “e che non ci sia bisogno di tali misure per allora”.

Insomma, a meno che non dovesse precipitare la situazione (e quindi cambiare le regole) la presenza di Novak Djokovic al Roland Garros non dovrebbe essere in discussione.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply