Internazionali d’Italia, la padrona è ancora Iga. Così è ingiocabile

0

Gli Internazionali non cambiano padrona: è ancora Iga Swiatek la regina indiscussa del Foro Italico. Sulla terra rossa romana, la polacca ha battuto in due set Ons Jabeur, dominando la finale sia tatticamente che fisicamente. Poco da fare per la tunisina, le quali soluzioni fantasiose si sono rivelate spesso inefficaci di fronte all’estrema solidità della numero uno al mondo.

Si tratta del quinto titolo del 2022 per la Swiatek, che precedentemente aveva trionfato a Doha, Indian Wells, Miami e Stoccarda. Per quanto riguarda il novero delle vittorie consecutive, la tennista di Varsavia sale a quota 28.

Internazionali d’Italia, Swiatek campionessa: Jabeur ko 6-2 6-2

swiatek

Foto Twitter Internazionali BNL d’Italia

Ha impiegato poco più di un’ora (1h e 23 minuti) Iga Swiatek per confermarsi campionessa degli Internazionali d’Italia: 6-2 6-2 il punteggio al termine della finale con Ons Jabeur. Ecco come è andata in sintesi.

La partita

L’inizio del match è stato contrassegnato da un dominio assoluto di Iga Swiatek, la quale ha centrato il break alla prima occasione a sua disposizione (secondo game) sfoderando delle risposte incredibili, soprattutto con il rovescio incrociato. Successivamente, la polacca ha tenuto il servizio senza problemi e poi ha addirittura rischiato di allungare sul 4-0. Ma Jabeur è stata molto brava ad annullare due break point e a portarsi sull’1-3. Sbloccatasi, la tunisina ha preso un po’ di coraggio e ha provato a reagire, ma Swiatek si è rivelata glaciale nei punti decisivi e, alla fine, ha conquistato il parziale d’apertura strappando un altro break (dopo uno scambio impressionante): 6-2.

Al rientro in campo, Jabeur ha subito avuto l’occasione per rimettersi in carreggiata, ma si è letteralmente mangiata il break point che l’avrebbe portata sull’1-0. Scampato il pericolo, la Swiatek è salita in cattedra, inanellando tre giochi consecutivi: 4-0 (con due break). Quando tutto sembrava praticamente deciso, però, la sfida è diventata davvero emozionante, con le due giocatrici che hanno dato vita a degli scambi spettacolari. La Jabeur prima ha recuperato uno dei due break e poi ha dimezzato lo svantaggio, portandosi sul 2-4. Nel settimo game, inoltre, la tunisina ha avuto ben quattro palle per riagganciare la polacca (tre consecutive). Iga Swiatek, tuttavia, è stata ineccepibile nel gestire la pressione del momento e non ha concesso più nulla: 6-2 il risultato del secondo set che l’ha definitivamente confermata come regina del Masters 1000 italiano.

Le statistiche del match di Swiatek

Ace: 1
Doppi falli: 1
Percentuale prima di servizio: 56%
Percentuale punti prima di servizio: 69%
Percentuale punti seconda di servizio: 52%
Palle break salvate/concesse: 6/7
Punti vinti in risposta alla prima: 44%
Punti vinti in risposta alla seconda: 59%
Palle break vinte: 5/9
Punti vinti al servizio: 61%
Punti vinti in risposta: 52%

Le statistiche del match di Jabeur

Ace: 3
Doppi falli: 2
Percentuale prima di servizio: 50%
Percentuale punti prima di servizio: 56%
Percentuale punti seconda di servizio: 41%
Palle break salvate/concesse: 4/9
Punti vinti in risposta alla prima: 31%
Punti vinti in risposta alla seconda: 48%
Palle break vinte: 1/7
Punti vinti al servizio: 48%
Punti vinti in risposta: 39%

>>> Dove vedere gli Internazionali d’Italia in tv e streaming

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!


Share.

Leave A Reply