Eterno Nadal, il suo nome nella leggenda del Roland Garros e del tennis

0

Rafa Nadal è ancora una volta Re di Parigi. Lo spagnolo ha conquistato il suo quattordicesimo Roland Garros battendo in tre set il norvegese Casper Ruud. Poco da fare per quest’ultimo dinanzi ad un giocatore dall’infinito talento e dalle ancora più straordinarie risorse fisiche e mentali.

Per il maiorchino si tratta del novantaduesimo titolo in carriera, quello che lo ha portato a quota 22 Slam, due in più dei rivali di sempre Roger Federer e Novak Djokovic. Il suo nome è sempre più nella leggenda del torneo francese e del tennis in generale.

Nadal batte Ruud 6-3; 6-3; 6-0

Casper Ruud e Rafael Nadal

Foto Twitter Roland Garros

Ha impiegato poco più di due ore (2h e 20 minuti) Nadal per ottenere il suo quattordicesimo trionfo al Roland Garros. 6-3; 6-3; 6-0 il punteggio al termine di un incontro che il maiorchino ha dominato e gestito dall’inizio alla fine. Ecco come è andata in sintesi.

La partita

Nel gioco d’apertura del match Nadal tiene la battuta senza problemi, andando subito a mettere pressione sul norvegese. E infatti, nel game seguente, lo spagnolo strappa il break che gli consente di portarsi sul 2-0, sfoderando anche qualche colpo pregiato del suo repertorio (eccezionale il passante decisivo). Poi, però, Rafa non riesce a confermare lo scatto: due doppi falli e un dritto sbagliato consegnano a Ruud istantaneamente il controbreak. Il quarto gioco, invece, si rivela il momento decisivo del set, con lo scandinavo che commette ben cinque errori, di cui tre clamorosi (1 di rovescio e 2 di dritto): Nadal allunga sul 3-1 e poco più tardi chiude il primo parziale con un 6-3.

Al rientro in campo c’è grande equilibro nei primi tre game. Poi Ruud, complice diversi errori di Nadal, centra il break a zero, portandosi sul 3-1(doppio fallo letale allo spagnolo sullo 0-40). Sfida riaperta? No, perché il nativo di Bærum incespica e cede il servizio nel gioco successivo. E così, dopo aver raggiunto l’avversario sul 3-3, Nadal addirittura piazza altri due break (settimo e nono game) siglando il doppio vantaggio con un 6-3.

Dopodiché, Ruud si fa prendere dallo sconforto, mentre il maiorchino sale letteralmente in cattedra ed ottiene la vittoria con un perentorio 6-0.

Le statistiche del match di Nadal

Ace: 1
Doppi falli: 3
Percentuale prima di servizio: 64%
Percentuale punti prima di servizio: 82%
Percentuale punti seconda di servizio: 45%
Palle break salvate/concesse: 1/3
Punti vinti in risposta alla prima: 47%
Punti vinti in risposta alla seconda: 69%
Palle break vinte: 8/16
Vincenti: 37
Errori non forzati: 18
Punti vinti al servizio: 69%
Punti vinti in risposta: 55%

Le statistiche del match di Ruud

Ace: 0
Doppi falli: 1
Percentuale prima di servizio: 64%
Percentuale punti prima di servizio: 53%
Percentuale punti seconda di servizio: 31%
Palle break salvate/concesse: 8/16
Punti vinti in risposta alla prima: 18%
Punti vinti in risposta alla seconda: 55%
Palle break vinte: 2/3
Vincenti: 16
Errori non forzati: 26
Punti vinti al servizio: 45%
Punti vinti in risposta: 31%

Share.

Leave A Reply