Forfait Berrettini, addio Finals ma resta il sogno Davis: gli scenari

0

“A seguito di molteplici valutazioni mediche sul mio piede sinistro, mi è stato detto che non potrò competere all’Erstbankopen di Vienna”.

La notizia era nell’aria già dalla giornata di domenica, quando Matteo Berrettini è uscito claudicante dalla finale a Napoli contro Lorenzo Musetti. Ieri pomeriggio è arrivata l’ufficialità. Il ventiseienne romano ha annunciato il suo forfait all’Atp 500 di Vienna, dicendo di fatto addio al sogno Finals. “Farò tutto il possibile per competere a Parigi”, ha aggiunto il numero due nostrano nel messaggio pubblicato tramite i propri canali social.

Berrettini, addio al sogno Atp Finals

berrettini

Foto Roberto Dell’Olivo

In base a quanto si legge nel messaggio, Berrettini dovrebbe dunque rientrare al Masters di Parigi-Bercy, di scena da lunedì 31 ottobre a domenica 6 novembre. Nella capitale francese vi saranno in palio ben 1000 punti, ma l’azzurro è praticamente fuori dalla lotta per l’ultimo posto valido per l’accesso alle Finals, attualmente occupato da Felix Auger-Aliassime a quota 3225. Anche se Matteo dovesse vincere il torneo, infatti, si porterebbe a 3375 punti: è impensabile che nessuno degli altri sei giocatori in lizza per la qualificazione riuscirà a fare di meglio. Questa ad oggi la situazione:

  1.  Carlos Alcaraz 6460
  2.  Rafael Nadal 5810
  3.  Stefanos Tsitsipas 4990
  4.  Casper Ruud 4930
  5.  Daniil Medvedev 3555
  6. Andrey Rublev 3440
  7. Félix Auger-Aliassime 3225
  8. Taylor Fritz 2885
  9. Hubert Hurkacz 2770
  10. Novak Djoković 2720
  11. Alexander Zverev 2700
  12. Cameron Norrie 2400
  13. Matteo Berrettini 2375
  14. Pablo Carreño Busta 2360
  15. Jannik Sinner 2310

Gli scenari in ottica Davis

Alla luce di quanto scritto sopra, ci sono due possibili scenari. Il primo, è quello in cui Berrettini deciderà di recarsi a Parigi per tentare di “salvare o migliorare” il suo ranking e valutare il suo stato di forma in ottica Davis. Lo ricordiamo, questa settimana perderà un bel po’ di punti, visto che l’anno scorso a Vienna raggiunse i quarti. Mentre in Francia di punti potrebbe guadagnare parecchi, considerato che l’anno scorso fu costretto ad assentarsi a causa dell’infortunio che gli rovinò anche le Finals.

Il secondo scenario, invece, è quello in cui Berrettini deciderà di recuperare con calma per poi scendere in campo direttamente alle fasi finali di Coppa Davis. La competizione si svolgerà a Malaga da mercoledì 23 a domenica 27 novembre. Un mese di tempo dovrebbe ampiamente bastare a “The Hammer” per tornare nuovo di zecca. La speranza è che possa essere nelle migliori condizioni per guidare la truppa azzurra verso un sogno che l’Italia insegue da ormai 46 anni.

>> Le migliori racchette da tennis del 2022, marca per marca

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

 

Share.

Leave A Reply