Le palline da tennis e quelle da padel non sono uguali: ecco le differenze

0

La maggior parte dei nostri lettori sicuramente saprà che le palline da tennis e quelle da padel non sono uguali. Ma siamo tutti sicuri di sapere quali sono le reali differenze delle due? Continuate a leggere e lo scoprirete!

Le differenze

È chiaro che due sport diversi come il padel e il tennis, nonostante molte persone li mettano a confronto soltanto perché in entrambi si utilizza una racchetta e una pallina gialla, debbano avere attrezzatura differente. Oggi vogliamo porre l’accento sulla differenza tra le palline utilizzate.

Le palline da padel, infatti, sono depressurizzate (hanno meno pressione) e rimbalzano molto meno una volta cadute a terra. Al contrario, quelle da tennis sono più grandi ed hanno una più alta pressione per un maggior rimbalzo.

L’obiettivo delle due è semplice: le palline da padel sono pensate per non uscire dal campo e per permettere colpi con maggior taglio ai giocatori impegnati nella partita. Quelle da tennis, invece, si adattano alla maggior superficie della racchetta che le colpisce e si prestano maggiormente a colpi potenti e a un gioco molto più rapido.

Una cosa in comune, però, c’è: entrambe possono essere rivestite sia da un feltro naturale che da uno sintetico.

>> I dieci migliori grip per le vostre racchette

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply