Classifica Atp, che bagarre dietro Alcaraz! Tutti i best ranking e la chiusura degli italiani

0

Tanta bagarre nelle prime dieci posizioni (ma non solo) del ranking mondiale, quando siamo quasi giunti al termine del Masters 1000 di Parigi-Bercy e della stagione in generale. In attesa che si disputino le semifinali, facciamo il punto della situazione con occhio di riguardo ai tennisti azzurri.

Ranking Atp, Alcaraz sempre numero 1. Tanta bagarre dietro di lui

carlos alcaraz

Foto Twitter Rolex Paris Masters

Nonostante la sconfitta ai quarti con tanto di (discusso) ritiro, Carlos Alcaraz resterà numero uno al mondo, status che si è guadagnato conducendo una stagione straordinaria impreziosita dalla vittoria dello US Open.

Circa gli altri due gradini del podio c’è grande incertezza: come riferisce la nostra sezione Ranking Atp Live, Rafael Nadal è attualmente secondo con 5820 punti, ma potrebbe essere scavalcato da Stefanos Tsitsipas qualora il greco dovesse vincere il Masters 1000 di Parigi-Bercy. Casper Ruud, invece, è sicuro della sua quarta posizione. Quinto piazza è Daniil Medvedev (eliminato all’esordio), seguito da Felix Auger-Alissime, sconfitto in semifinale a Parigi da uno spettacolare Holger Rune. Il settimo, ad oggi, è Andrey Rublev, ma il russo potrebbe essere scalzato da Novak Djokovic in caso di trionfo del serbo sul cemento transalpino. Poi Taylor Fritz è abbondantemente certo della nona posizione.

Dalla 10 alla 15 troviamo nell’ordine: Hubert Hurkacz, Alexander Zverev, Holger Rune, Pablo Carreno-Busta, Cameron Norrie, Jannik Sinner e Matteo Berrettini. Tutti questi giocatori – tranne il danese, giunto in finale a Bercy – sono ormai impossibilitati a fare passi avanti. Se il baby fenomeno danese in grandissima ascesa vincerà il torneo si aggiudicherà la decima posizione ai danni di Hurkacz.

Gli altri azzurri in top-100

lorenzo sonego

Foto Twitter Federtennis

Al netto di qualche bella soddisfazione, per Sinner e Berrettini non è stato un 2022 da ricordare. I troppi infortuni hanno portato le due punte di diamante del tennis nostrano fuori dalla top-10 (rispettivamente numero 15 e 16 del mondo), zona di classifica che probabilmente con un po’ di fortuna in più e con qualche acciacco in meno si sarebbero guadagnati a mani basse.

Il movimento azzurro, tuttavia, può gioire grazie all’esplosione definitiva di Lorenzo Musetti. In virtù degli eccellenti risultati conseguiti nella seconda parte del 2022, il toscano chiuderà la stagione in 23esima posizione. Per quanto riguarda gli altri due azzurri in top-100, Lorenzo Sonego lo farà alla numero 47 (+4), mentre Fabio Fognini alla 56 (+3).

Gli altri BR della top-100 già definiti

jack draper

Foto Twitter Draper

36. Yoshihito Nishioka (+2)
41. Jack Draper (+4)
51. Corentin Moutet (+13)
58. Marc-Andrea Hüsler (+3)
90. Roman Safiullin (+2)
92. Christopher O’Connell (+10)

Cecchinato può rientrare in top-100. Best per Passaro e Arnaldi

Challenger Lisbona, squillo Cecchinato dopo tre anni bui

Foto Atp Tour

In riferimento agli altri giocatori italiani in top-200, da segnalare il possibile ritorno di Marco Cecchinato tra i primi cento tennisti al mondo. Ciò avverrà nel caso il palermitano riuscirà approdare in finale al Challenger di Guayaquil. Ecco la situazione completa:

101. Marco Cecchinato (+8) *è in semifinale al Challenger di Guayaquil
119. Francesco Passaro (+3) BR
125. Luca Nardi (+4) BR
133. Matteo Arnaldi (+7) BR
153. Franco Agamenone (+1)
155. Mattia Bellucci
161. Flavio Cobolli (+1)
162. Giulio Zeppieri (+1)
173. Luciano Darderi (-2)
176. Andre Vavassori (+8)
181. Andrea Pellegrino (+1)
185. Francesco Maestrelli (+2)
187. Raúl Brancaccio (+3)
189. Riccardo Bonadio (+2)

>> Il ranking Atp aggiornato in tempo reale

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply