spot_img
spot_img

Ranking Atp, Sinner ‘vede’ il numero 2. Best per Cobolli e Darderi, nuovo crollo Berrettini: la situazione
R

Siamo ormai entrati nell’attesissima settimana in cui prenderà il via il Masters 1000 di Indian Wells. Alla vigilia del torneo, diamo uno sguardo al ranking Atp aggiornato, come al solito riservando un occhio attento alla situazione dei tennisti italiani presenti in top-200

Ranking Atp, Sinner ‘vede’ il numero 2: la situazione

Sinner non perde più: nessun italiano come lui
Foto Atp Tour

Partiamo ovviamente da Jannik Sinner, già atterrato in California e pronto a iniziare il torneo da testa di serie numero tre. Sul cemento di Indian Wells, l’altoatesino – attuale terza forza della classifica – avrà la ghiotta opportunità di effettuare il sorpasso ai danni di Carlos Alcaraz, il cui vantaggio in termini di punti si è assottigliato parecchio dopo il ritiro per infortunio dall’Atp 500 di Rio de Janeiro.

In base alla classifica ufficiale, tra l’azzurro e lo spagnolo vi è un distacco di 535 lunghezze. Virtualmente, Jannik effettuerà il sorpasso quando scadranno i punti ottenuti ad Indian Wells 2023: lui ne perderà 360, maturati col raggiungimento della semifinale (fu sconfitto proprio da Alcaraz), mentre il murciano ne vedrà svanire ben 1000 derivanti dalla vittoria del titolo.

In pratica, il nativo di San Candido si troverà a quota 7910 contro i 7805 punti di Alcaraz, con diverse opportunità per concretizzare il sorpasso proprio in California. Per la precisione, Sinner sarebbe numero due al mondo nelle seguenti eventualità:

  • Se vincesse il torneo;
  • Se Carlos si fermasse agli ottavi di finale o prima;
  • Se uscisse agli ottavi di finale e Alcaraz venisse poi eliminato ai quarti;
  • Se raggiungesse un piazzamento uguale o migliore a quello dello spagnolo dalle semifinali in avanti.

Per quanto riguarda invece il resto della top-10 Novak Djokovic è sempre saldo al comando e Daniil Medvedev figura stabile in quarta posizione. Passo avanti per Casper Ruud, che nonostante la sconfitta in finale all’Atp 500 di Acapulco per mano di Alex De Minaur ha superato proprio l’australiano attestandosi in nona posizione. Esce dalla top-10 Taylor Fritz, estromesso all’esordio sul cemento messicano dal nostro Matteo Arnaldi.

La top-10

  1. Novak Djokovic 9675 punti
  2. Carlos Alcaraz 8805
  3. Jannik Sinner 8270
  4. Daniil Medvedev 7715
  5. Andrey Rublev 5010
  6. Alexander Zverev 4950
  7. Holger Rune 3720
  8. Hubert Hurkcaz 3405
  9. Casper Ruud 3405
  10. Alex De Minaur 3210

Gli altri azzurri in top-100: best ranking per Cobolli e Darderi!

Sonego Musetti
Foto “X” FITP

Venendo agli altri azzurri in top-100, ci sono da segnalare innanzitutto due belle notizie: i best ranking fatti registrare da Flavio Cobolli e Luciano Darderi. Il romano è passato dalla 69 alla 62 grazie agli ottavi raggiunti ad Acapulco, mentre l’italo-argentino è passato dalla 80 alla 73 in virtù del bel percorso terminato ai quarti dell’Atp 250 di Santiago.

Bene anche Matteo Arnaldi, avanzato dalla 42 alla 40 grazie al successo di prestigio su Fritz in Messico. Male Lorenzo Sonego che, pur avendo ben figurato all’Atp 500 di Dubai, ha perso 7 posizioni scivolando dalla 48 alla 55. Stabile alla piazza numero 26 Lorenzo Musetti, ancora alle prese con una crisi di gioco e di risultati che va avanti da diversi mesi.

Per i tennisti citati Indian Wells sarà un torneo cruciale in ottica classifica, dal momento che i punti i palio sono tantissimi e loro hanno ben poco da difendere: la speranza è che a fine torneo ci ritroveremo con qualche nuovo miglior posizionamento da segnalare (qui la guida all’evento).

Gli altri azzurri in top-200: avanza Gigante, crolla Berrettini, chance per “Fogna”

Challenger Tenerife II, Gigante è il nuovo campione
Foto Atp Tour

Venendo ai tennisti italiani che gravitano tra la piazza 101 e la 200, anche in questo caso c’è segnalare un nuovo best ranking. Ci riferiamo a quello di Matteo Gigante, che dopo aver vinto la seconda edizione del Challenger di Tenerife e ha raggiunto la finale nella terza edizione, facendo registrare un balzo di otto posizioni. Il romano è da oggi il numero 148 al mondo.

Per il resto, purtroppo, dobbiamo evidenziare un nuovo crollo per Matteo Berrettini. Il 28enne azzurro, non avendo potuto difendere i punti guadagnati ad Acapulco 2023 (fece i quarti), ha perso altre 29 posizioni passando dalla 125 alla 154. Poco male, tuttavia, dato che presto tornerà in campo ed avrà margini di guadagno estremamente ampi sia sul cemento americano sia sulla terra rossa europea.

Chiudiamo, infine, con una nota relativa a Fabio Fognini: il quasi 37enne ligure ha ricevuto una Wild Card per il tabellone principale del Masters 1000 di Indian Wells e presto potrebbe fare il proprio ritorno in top-100. Ecco il quadro generale:

108. Fabio Fognini +1
123. Luca Nardi -17
133. Andrea Vavassori
138. Giulio Zeppieri +3
148. Matteo Gigante +8
154. Matteo Berrettini -29
157. Andrea Pellegrino -2
163. Stefano Napolitano -1
184. Mattia Bellucci -1
189. Stefano Travaglia -1
200. Franco Agamenone

3 Commenti

  1. Ꮃow, fantastic blog layout! How long have you been bⅼogging for?
    you mаde blogցing look easy. Ꭲhe overall
    look of your websіte is excellent, as well as the content!

  2. Thank you for registering - it was incredible and plesant all the best and all the best http://tennisfever.it ksdfsaffsdfdsds 9192639

    Thank you for registering – it was incredible and plesant all the best and all the best http://tennisfever.it ksdfsaffsdfdsds

  3. Thank you for registering - it was incredible and plesant all the best and all the best http://tennisfever.it ksdfsaffsdfdsds 541350

    Thank you for registering – it was incredible and plesant all the best and all the best http://tennisfever.it ksdfsaffsdfdsds

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img