spot_img
spot_img

Wimbledon, il punto sui ranking Atp e Wta: Sinner, Paolini e le principali variazioni
W

Il torneo di Wimbledon è ormai entrato nelle sue fasi finali ed è già possibile tirare le prime somme. Facciamo il punto della situazione sui ranking Atp e Wta, soffermandoci sulle principali variazioni e dedicando un occhio di riguardo ai tennisti azzurri presenti in top-100.

Ranking Atp: Sinner saldo in vetta, “best” per Darderi e balzo Fognini

Jannik Sinner
Foto “X” Wimbledon

Partiamo dai vertici della piramide maschile e dunque dal nostro Jannik Sinner. Nonostante l’eliminazione ai quarti di finale, il classe 2001 altoatesino è già sicuro che rimarrà in vetta al ranking, anche qualora uno tra Novak Djokovic e Carlos Alcaraz dovesse trionfare sul verde londinese. Il serbo, infatti, potrebbe spingersi al massimo a quota 9160 punti, mentre lo spagnolo a quota 8130: molti in meno rispetto ai 9570 del tennista tirolese.

Segnaliamo, intanto, il sorpasso virtuale di Sascha Zverev proprio su Alcaraz, il quale però potrebbe riprendersi la terza piazza del podio battendo in semifinale Daniil Medvedev (5° in classifica). Oltre la top-5, invece, troviamo nell’ordine Alex De Minaur – che oggi sfiderà Nole nel match valido per i quarti – Hubert Hurkacz, Andrey Rublev, Casper Ruud e Grigor Dimitrov. Per la cronaca, in caso di conferma per De Minaur sarebbe best ranking in carriera. Questo il quadro della top-10 nel dettaglio:

  1. Jannik Sinner 9570
  2. Novak Djokovic 7560 (prossimi punti 7960; max punti 9160)
  3. Alexander Zverev (+1)  7015
  4. Carlos Alcaraz 6930 (-1) (prossimi punti 7430; max punti 8130)
  5. Daniil Medvedev 6525 (prossimi punti 7025; 7725)
  6. Alex De Minaur (+3) 4185 (prossimi punti 4585; max punti 5785)
  7. Hubert Hurkacz 4105
  8. Andrey Rublev (-2) 4070
  9. Casper Ruud (-1) 4030
  10. Grigor Dimitrov 3770

Gli altri movimenti in top-100 e il focus sugli azzurri

Per quanto riguarda gli altri movimenti significativi della top-100, segnaliamo il potenziale rientro di Taylor Fritz tra i primi dieci giocatori al mondo: il californiano potrebbe spingersi fino alla piazza numero 6 della classifica vincendo il torneo di Wimbledon.

Inoltre segnaliamo un po’ di passi in avanti conditi da miglior posizionamento in carriera: +1 per Jack Draper con best ranking alla 27, +6 per Arthur Fils con best ranking alla 28, +14 per Giovanni Mpetshi Perricard con best ranking alla 44, +5 per Sumit Nagal con best ranking alla 68, +9 per Zizou Bergs con best ranking alla 73, +4 per Juncheng Shang con best ranking alla 87, +5 per Ugo Carabelli con best ranking alla 95. Alcuni di questi ultimi, tuttavia, complice i tornei Challenger in corso, potrebbero variare sensibilmente in un senso o nell’altro.

Venendo agli azzurri, segnaliamo innanzitutto il ritorno di Lorenzo Musetti in top-20. Grazie ai quarti raggiunti all’All England Tennis Club di Londra, il classe 2002 toscano ha già guadagnato sei posizioni passando dalla 25 alla 19: dovesse battere Fritz, ne guadagnerà altre tre avanzando alla numero 16.

Sale anche Luciano Darderi, il quale farà registrare lunedì il suo best ranking alla posizione numero 35 (+2). Scende invece Matteo Arnaldi, che passerà dalla 35 alla 38. Per il resto, stabile Flavio Cobolli in 58esima posizione, +2 per Lorenzo Sonego che passa dalla 54 alla 52 e -1 per Luca Nardi che passa dalla 75 alla 76.

Infine chiudiamo con una nota agrodolce: il +14 di Fabio Fognini e il -23 di Matteo Berrettini. Reduce dal terzo turno raggiunto a Londra, il ligure inizierà la prossima settimana – salvo colpi di scena nei Challenger – da numero 80 al mondo. Il romano, invece, lo farà da numero 82 – sempre salvo colpi di scena – complice l’eliminazione al secondo turno per mano di Sinner.

Ranking Wta, Paolini in top-5! 

Roland Garros, Paolini è in finale: non riesco a crederci
Foto Eurosport

Passando infine al femminile, non possiamo che cominciare con la grande notizia delle ultime ore: da lunedì, la nostra Jasmine Paolini sarà (almeno) la numero 5 al mondo. Un ingresso in top-5 meritatissimo, ottenuto a suon di prestazioni brillanti e una grinta che appartiene veramente a pochi. L’azzurra giocherà la semifinale a Wimbledon contro Donna Vekic: in caso di successo, se la vedrà in finale con una tra la campionessa in carica Elena Rybakina, Elina Svitolina, Jelena Ostapenko e Barbora Krejicikova.

Intanto, Iga Swiatek resta salda al comando, seguita da Coco Gauff ed Aryna Sabalenka. Poi troviamo appunto Rybakina, Paolini, Jessica Pegula, Qinwen Zheng, Maria Sakkari, Danielle Collins e Jelena Ostapenko. Questo il quadro completo della top-10 del ranking live aggiornato alla mattina di mercoledì 10 luglio:

  1. Iga Swiatek 11285
  2. Coco Gauff 8173
  3. Aryna Sabalenka 7061
  4. Elena Rybakina 6026 (prossimi punti 6376, max punti 7596)
  5. Jasmine Paolini 4998 (+2) (prossimi punti 5518, max punti 6218)
  6. Jessica Pegula 4665 (-1)
  7. Qinwen Zheng 4055 (+1)
  8. Maria Sakkari 3925 (+1)
  9. Danielle Collins 3702 (+2)
  10. Jelena Ostapenko 3418 (+4) (prossimi punti 3768, max punti 4988)

Dove vedere Wimbledon 2024 in TV e streaming

Il torneo di Wimbledon è trasmesso in diretta tv su Sky Sport (nove canali: Sky Sport Uno, Sky Sport Tennis e Sky Sport Arena copriranno i tre campi principali; i canali dal 252 al 257 saranno invece utilizzati per tutti gli altri campi) e in streaming su Sky Go e NOW.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img