mercoledì, aprile 8

Uno di questi “magnifici otto” sarà finalista agli Us Open. E c’è anche Lorenzi

0

Gli Us Open 2017 si confermano uno degli slam più pazzi della storia del tennis. L’ecatombe di teste di serie ha portato ad un quadro che neppure il più visionario appassionato si sarebbe mai sognato di prospettare ad inizio torneo.

Vogliamo credere – ma sicuramente verremo ancora smentiti, come già successo in precedenza – che per quanto riguarda la parte alta del tabellone maschile sia ancora una questione che riguarda Rafa Nadal e Roger Federer, destinati a ritrovarsi in semifinale. E’ ancora la previsione più scontata benché entrambi, in particolare mister 19 slam, non abbiano fatto vedere finora il loro miglior tennis, per usare un eufemismo.

Ma la parte bassa del tabellone è un vero e proprio big bang. Via via sono saltate tutte le teste di serie principali e il quadro degli ottavi di finale da cui uscirà il finalista è qualcosa di totalmente inedito.

Ecco gli accoppiamenti:

S. Querrey (USA) – M. Zverev (GER)

P. Lorenzi (ITA) – K. Anderson (RSA)

D. Shapovalov (CAN) – P. Carreno Busta (SPA)

L. Pouille (FRA) – D. Schwartzman (ARG)

Il più alto in grado tra questi è Pablo Carreno Busta, testa di serie numero 12 e numero 19 del ranking Atp. Seguono Lucas Poulle (testa di serie numero 16 e numero 20 al mondo) Sam Querrey (17, 21), Misha Zverev (23, 27), Kevin Anderson (28,32), Diego Schwartzman (29, 33), Paolo Lorenzi (numero 40 al mondo) e il giovanissimo Denis Shapovalov (69).

Il cammino dei “magnifici otto” è stato per tutti straordinario, anche se meritano una nota di merito, per motivi opposti, Paolo Lorenzi e Denis Shapovalov. L’italiano, a 35 anni suonati, ha centrato per la prima volta in carriera l’accesso agli ottavi di finale di un torneo dello Slam: un premio alla serietà, all’impegno e alla passione. Stesso risultato per Shapovalov, che però di anni ne ha appena compiuti 18 e di Paolone potrebbe essere il figlio. Il tennista di origine russa, nato in Israele e naturalizzato canadese si propone sempre più insistentemente come stella del futuro.

Per questo, noi di DPAMDR tifiamo per una semifinale Lorenzi – Shapovalov!

Share.

Leave A Reply