Verdasco dura un set, Nadal avanti come un rullo

0

Continua la marcia di Rafael Nadal agli Internazionali d’Italia 2019. Nel derby spangolo (e dei mancini) contro Fernando Verdasco il numero 2 del mondo ha sofferto più di quanto ci si potesse aspettare nel primo set. Subito sotto di un break, ha dovuto faticare non poco nel recuperare il servizio perso e nell’imporre il suo gioco, forse anche a causa del vento levatosi sul Centrale che ha infastidito i giocatori.

Di contro, Verdasco – che, va detto, a trentacinque anni suonati ha giocato un torneo fantastico eliminando uno dei favoriti per la vittoria finale come Dominic Thiem e il numero 13 del mondo Karen Khachanov – ha messo in mostra tutto il meglio del suo repertorio.

Ma dal settimo gioco del primo set, Rafa ha cambiato marcia, proponendo probabilmente la sua miglior versione di questa finora complicata (per lui) stagione sulla terra. Grazie a questo cambio di passo è riuscito addirittura a ribaltare le sorti di un set che sembrava perso e a vincerlo per 6-4.

Una botta che il buon Verdasco non è riuscito ad attutire, abbandonando sostanzialmente il match anzitempo. Il secondo set è stata una mera formalità, che ha sancito l’ingresso in semifinale del maiorchino che ora ha la grande occasione di prendersi un’immediata rivincita su Stefanos Tsitsipas, suo giustiziere a Parigi. Il greco avrà però il vantaggio di arrivare alla semi più riposato, visto che ha beneficiato del ritiro anticipato di Roger Federer.

Share.

Leave A Reply