Ecco perché la sconfitta di Del Potro è una buona notizia per Fognini

0

È un peccato, continuiamo a ripetere, che Fabio Fognini non sia riuscito ad avere la meglio su Alexander Zverev e non sia approdato per la sua seconda volta ai quarti di finale di un Roland Garros (che poi sarebbe la prima visto che nel 2011 si dovette ritirare per un problema fisico). Il Fogna, con una eventuale vittoria, a fine torneo avrebbe acquisito quei punti in classifica utili alla conquista della tanto desiderata top ten.

Ma l’uscita di scena di Del Potro apre decisamente nuovi scenari. L’argentino è stato sconfitto da Kachanov in una partita piuttosto equilibrata, in cui però il russo ha dato la sensazione di stare sempre davanti (piccolo calo nel terzo set, poi grande battaglia: Kachanov è parso sempre più sicuro di Delpo e alla fine il risultato finale sembra corretto).

Come si declina questo bell’ottavo di finale nei confronti del ranking dell’azzurro? Ebbene, numeri alla mano, questa volta ci siamo davvero.

Cosa deve accadere per vedere Fognini in top ten da lunedì

La classifica virtuale del ranking (quella che si definirebbe se il torneo terminasse stasera) vede infatti Fognini in decima posizione.

E con la sconfitta di oggi Delpo, per la regola dello scarto del punteggio, perde ben 540 punti (difendeva la semifinale dello scorso anno) e rimane quindi dietro Fognini in dodicesima posizione.

Fognini può dunque forgiarsi già da stasera della tanto agognata top ten? Non ancora, per via di Wawrinka.

Tra gli otto giocatori rimasti nella fase finale del torneo c’è soltanto lo svizzero dietro Fognini. Nessun’altro, visto che Monfils è stato battuto nettamente da Thiem nel pomeriggio. Tuttavia Wawrinka si trova in 19esima posizione e raggiungerebbe l’italiano soltanto con una mirabolante vittoria del torneo. E con tutto il rispetto per lo svizzero, sembra molto difficile che possa riuscire ad alzare la coppa dei moschettieri.

La conclusione dunque è semplice: se Wawrinka non arriverà in fondo al torneo Fognini sarà matematicamente numero 10 al mondo a partire da lunedì. Un motivo in più per gustarsi il quarto di finale di Federer contro Wawrinka.

Share.

Leave A Reply