Il sogno di Fognini è realtà, 41 anni dopo Corrado Barazzutti

0

Quel che fino a poche ore fa era altamente probabile, ora è diventato una certezza: con la sconfitta di Stan Wawrinka contro Roger Federer, la matematica ci dice che Fabio Fognini lunedì prossimo entrerà ufficialmente nella top ten del ranking Atp.

Fognini è il terzo italiano dell’era open ad entrare nella top ten. In passato sono stati infatti due i giocatori italiani a raggiungere tale traguardo da quando è stata istituito il ranking Atp nel 1973. Il migliore è Adriano Panatta, giunto al numero 4 nel 1976, l’anno della conquista degli Internazionali d’Italia e del Roland Garros. Dietro di lui c’è Corrado Barazzutti, salito fino al numero 7 nel 1978.

Questa graduatoria però non tiene conto del tennis che ha preceduto l’era open. Negli anni Cinquanta-Sessanta, quando ancora i computer non c’erano, la classifica mondiale veniva stilata dal giornalista Lance Tingay, che scriveva per il ‘Times’. Nicola Pietrangeli, vincitore al Roland Garros nel 1959 e 1960 e agli Internazionali d’Italia nel 1957 e 1961, è stato indicato come numero tre del mondo (numero uno sulla terra rossa) sia nel 1959 che nel 1960.

Fabio Fognini è anche il giocatore più anziano di sempre, a 32 anni, a fare il suo primo ingresso nella top ten mondiale.

La classifica dei Top 10 italiani all time

Uberto de Morpurgo: n.8 nel 1930 (classifica stilata dal giornalista inglese Wallys Myers)
Giorgio De Stefani: n.9 nel 1934 (classifica stilata dal giornalista inglese Wallys Myers)
Nicola Pietrangeli: n.3 nel 1959 e nel 1960 (classifica stilata dal giornalista inglese Lance Tingay)
Martin Mulligan (naturalizzato italiano): n.10 nel 1968 (classifica stilata dal giornalista inglese Wallys Myers)
Adriano Panatta: n.4 il 24 agosto 1976 (computer, era Open)
Corrado Barazzutti: n.7 il 21 agosto 1978 (computer, era Open)
Fabio Fognini: n.10 nel 2019  (computer, era Open)

Share.

Leave A Reply