domenica, settembre 27

Wimbledon, la prima giornata fra clamorose uscite di scena e la sorpresa Fabbiano

0

Dai mitici campi in erba dell’All England Lawn Tennis Club arrivano altre buone news e conferme per le racchette azzurre. A firmare la più grande impresa della prima giornata di gare della terza prova stagionale dello Slam, è Thomas Fabbiano, che ha sconfitto al quinto set il greco Stafanos Tsitsipas. Con lui ha superato il primo ostacolo anche l’inossidabile Andreas Seppi, vincitore sul cileno Nicolas Jarry.

Salutano la capitale inglese, invece, Andrea Arnaboldi e Paolo Lorenzi battuti rispettivamente dal croato Ivo Karlovic e dal russo Daniil Medvedev. Uscita di scena anche per il 24enne torinese Sonego, reduce dal primo successo Atp della carriera, ottenuto sull’erba di Antalya, è stato superato dal 33enne spagnolo Granollers (105 Atp) in tre set con il punteggio di 7-6 (4), 6-4, 6-4, 6-4. In campo femminile, sempre parlando di azzurri, c’è da registrare la sconfitta di Camila Giorgi, che si è arresa di fronte all’ucraina Dayana Yastremska.

Fra i big, da segnalare i buoni esordi del serbo Novak Djokovic, che si è sbarazzato in tre set (e senza problemi) del tedesco Philipp Kohlschreiber, e di Karolina Pliskova, vincente sulla cinese Lin Zhu.

Fanno scalpore invece le uscita di scena del tedesco Alexander Zverev, ko contro il ceco Jiri Vesely, del greco Tsitsipas, come già detto, di Naomi Osaka, battuta in due set dalla kazaka Yulia Putintseva e della 39enne Venus Williams superata con un doppio 6-4 dalla 15enne connazionale Cori Gauff.

Domani in campo ci saranno gli altri azzurri inseriti nei tabelloni principali di Wimbledon. Nel maschile spazio a Fognini, Berrettini, Cecchinato e Caruso; nel femminile in scena la qualificata Gatto-Monticone. Il numero uno azzurro affronta lo statunitense Tiafoe; mentre il romano sfida lo sloveno Bedene. Impegni più ardui per i due siciliani: Cecchinato se la vedrà con l’australiano De Minaur; mentre Caruso, promosso dalle qualificazioni, sarà opposto al francese Simon. Quasi proibitivo, infine, l’impegno dell’ultima superstite italiana fra le donne: la piemontese Gatto-Monticone dovrà tentare di arginare lo strapotere di Serena Williams.

Share.

Leave A Reply