domenica, settembre 27

Impresa Fabbiano, supera Tsitsipas al 5° set

0

Quello di oggi è qualcosa che avviene raramente negli Slam: un numero 89 del ranking mondiale che butta fuori al primo turno la testa di serie numero 7. Con grande stupore dei presenti, l’italiano Thomas Fabbiano ha sconfitto il greco Stefanos Tsitsipas, uno dei grandi favoriti a prendere il posto, un giorno, degli attuali dominatori del tennis mondiale.

Il giocatore italiano ha superato il rivale dopo una battaglia lunga 5 set, con il punteggio di 6-4 3-6 6-4 6-7 6-3. Il tennista pugliese aveva già avuto a disposizione due match point nel tie-break del quarto set, uno con il servizio e uno in risposta, ma Tsitsipas era stato pronto ad annullarli.

All’inizio del quinto set, Fabbiano è riuscito a difendere il servizio annullando diverse palle break, superando così il momento più difficile dell’intera partita.

Quando poi ha avuto l’occasione è riuscito a strappare il servizio all’avversario che ha chiuso la partita compiendo diversi errori gratuiti e due doppi falli, frutto anche del grande nervosismo accumulato durante tutto il match.

“Ho giocato un grande match, mi sono proprio divertito in campo – le parole di Fabbiano -. Dopo avere raggiunto la mia prima semifinale in carriera a Eastbourne, qui mi sono dimostrato di poter giocare a questi livelli. Sono fiero di quello che ho fatto”. Alla terza apparizione nei Championships, Fabbiano ha dunque eliminato uno dei più attesi giocatori, capace di vincere più match di tutti nel 2019 (34 e 14 sconfitte), e di raggiungere la semifinale in Australia. “Ma la cosa di cui sono più orgoglioso, al di là della singola vittoria, è il percorso che mi ha portato fin qui. Ho lavorato duramente per arrivare a battere il n.6 del mondo”.

Inconsolabile a fine match, il 20enne greco non ha cercato scuse. “Non avrei meritato di vincere, anzi non so come sia riuscito a trascinare il match al quinto set – le parole di Tsitsipas -. Rispetto all’anno scorso, Thomas è migliorato molto, soprattutto col dritto, e ha pienamente meritato. Complimenti a lui”.

Nel 2018, infatti, toccò a Fabbiano salutare Wimbledon, eliminato sempre al primo turno proprio dal greco.

Nel prossimo il tennista pugliese incontrerà il gigante Ivo Karlovic che, in un’ora e 41 minuti, si è liberato senza assilli del qualificato Andrea Arnaboldi, per 6-4, 6-4, 7-6 (4). Non ci sono precedenti tra i due, separati da 38 cm di differenza d’altezza. “So che dovrò recitare la parte della comparsa in alcuni game, con lui al servizio. Ma voglio essere pronto a sfruttare le occasioni che mi capiteranno”.

Share.

Leave A Reply