giovedì, ottobre 1

Auckland e Adelaide, i due gustosi aperitivi in vista dell’AusOpen (con un occhio di riguardo a Sinner)

1

In questo intenso gennaio di grande tennis, nel quale si è visto già un grandissimo livello di gioco nella nuova (e riuscita) Atp Cup, ci sono ancora due tappe cruciali prima degli Australian Open: l’Atp di Auckland e quello di Adelaide. Due eventi da non perdere, soprattutto perché in campo ci sono diversi italiani, tra cui il nostro piccolo grande fenomeno Jannik Sinner.

Lo storico 250 di Auckland

Partiamo con l’Atp di Auckland, dove hanno aderito ben 5 giocatori azzurri. Il suo vero nome è ASB Classic (fino al 2015 era Heineken Open) e si disputa appunto ad Auckland, in Nuova Zelanda. La testa di serie numero 1 sarà Fabio Fognini, dopo il forfait di Medvedev. E l’azzurro, reduce da una non entusiasmente prestazione nell’Atp Cup, giocherà contro il vincente tra Lopez e Andujar direttamente al secondo turno (nel primo avrà un bye). Un match più che abbordabile. Quanto agli altri azzurri presenti, affronteranno tutti teste di serie sin dalle prime battute. Seppi e Cecchinato giocheranno contro Albot e Mannarino, rispettivamente teste di serie numero 8 e 7. Lorenzo Sonego se la vedrà invece con il polacco Hurzkacz, che versa in un buono stato di forma a giudicare dalle prestazioni dell’Atp Cup appena conclusa.

Fari tutti puntati su Sinner

L’attenzione maggiore sarà chiaramente tutta per il beniamino azzurro Jannik Sinner, che scenderà in campo contro un ostico Benoit Paire (dopo la prematura eliminazione a Bendigo). Match molto interessante, che andrà in scena domani mattina non prima delle ore 7 italiane (visibile in diretta su SuperTennisTV). Gli organizzatori dell’ASB Classic hanno assegnato una wild card all’azzurro in quanto il più giovane top 100 nel ranking ATP. Di fatto è il secondo cambio di programma in questo inizio di stagione per Jannik, che ha rinunciato al torneo di Doha, in cui si era inizialmente iscritto non rientrando però nel main draw, per anticipare la preparazione all’Australian Open.

L’Atp di Adelaide, il nuovo 250 pre AusOpen

L’altro torneo pre-AusOpen è lAdelaide International, nuovo Atp 250 dotato di 532.695 dollari di montepremi (in calendario ha preso il posto di Sydney), che si disputa sui campi in cemento della città sulla costa dell’Australia meridionale. Pesa l’assenza di Djokovic, che ha dato forfait dopo la vittoria dell’Atp Cup con la sua Serbia. Evidentemente le tante partite giocate hanno fatto sentire il loro peso. Al suo posto entrerà quindi Alex de Minaur come prima testa di serie. A seguire, ranking alla mano, c’è un’altra giovane promessa, il canadese Felix Auger-Aliassime, desideroso di dimostrare di poter stare tra i grandi dopo la prestazione non eccezionale dell’Atp Cup. A seguire, continuando con il seeding, troviamo il giovanissimo Rublev, testa di serie n. 3 e vincitore qualche ora fa del Qatar Open, e Carreno Busta, quarta testa di serie.

Share.

1 commento

  1. Pingback: Auckland e Adelaide, i due gustosi aperitivi in vista dell'AusOpen (con un occhio di riguardo a ... | Gtennis Associazione Sportiva Dilettantistica

Leave A Reply