lunedì, settembre 28

Australian Open, Djokovic e Federer dalla stessa parte del tabellone. Ecco tutti i sorteggi

0

Ci siamo. Il menù del primo slam dell’anno è finalmente pronto. La prossima settimana, da lunedì 20 gennaio, si alzerà il sipario sugli Australian Open e i sorteggi appena effettuati parlano di un tabellone tutto da gustare. Vediamo in ordine di seeding cosa potremmo aspettarci.

Rafael Nadal si trova dalla parte di Daniil Medvedev ed esordirà con il boliviano Hugo Dellien. Tutto sommato un sorteggio più semplice rispetto al cammino del numero 2 Novak Djokovic, il quale potrebbe incrociare nel suo percorso prima Stefanos Tsitsipas ai quarti di finale, poi Roger Federer in semifinale, solo per evidenziare le insidie maggiori (ci sono anche Bautista-Agut e Cilic). Il serbo debutterà con Struff.

Quanto al cammino di Federer, incontrerà il polacco Hurkacz al terzo turno per poi sfidare agli ottavi uno tra Shapovalov, Dimitrov o addirittura il nostro Sinner, il quale peraltro è ancora in attesa di conoscere il suo avversario del primo turno. Lo svizzero, se non cadrà prima per mano dell’altotesino (considerazione provocatoria, ovviamente), potrebbe dover affrontare ai quarti un altro azzurro, Matteo Berrettini. O addirittura Fabio Fognini. Ma già il solo parlare e fantasticare su questi possibili incroci è davvero una soddisfazione per l’Italtennis.

Gli 8 italiani in gara

D’altra parte la squadra azzurra è davvero folta in questa edizione degli Australian Open. Gli italiani nel main draw sono ben 8. Berrettini (testa di serie numero 8) se la vedrà al primo turno con l’australiano Andrew Harris n.162 del ranking mondiale. Il tennista romano è nello stesso spicchio di Fabio Fognini, il quale al via affronterà lo statunitense Reilly Opelka n.38 del ranking, artefice dell’eliminazione dell’italiano negli ultimi Us Open.

Quanto al sorteggio del talento altoatesino Jannik Sinner, come accennato, bisognerà attendere la fine delle qualificazioni per conoscere il suo primo avversario. Decisamente più complicata la partenza di Marco Cecchinato, che se la vedrà con il tedesco Zverev numero 7 del mondo. Praticamente insormontabile il muro incontrato da Salvatore Caruso, che dovrà vedersela con il n.6 del ranking Stefanos Tsitsipas. 

Strada in salita anche per Lorenzo Sonego, il quale invece dovrà affrontare il giocatore di casa Nick Kyrgios. Andreas Seppi affronterà il serbo Miomir Kecmanovic mentre Stefano Travaglia sfiderà il cileno Cristian Garin.

Nick Kyrgios – Lorenzo Sonego

Miomir Kecmanovic – Andreas Seppi

Marco Cecchinato – Alexander Zverev

Matteo Berrettini – Andrew Harris

Reilly Opelka – Fabio Fognini

Jannik Sinner – qualificato

Stefanos Tsitsipas – Salvatore Caruso

Cristian Garin – Stefano Travaglia

I possibili ottavi di finale

Rafael Nadal – Karen Khachanov (o Nick Kyrgios)

Dominic Thiem – Gael Monfils

Daniil Medvedev – Stan Wawrinka

David Goffin (o Andrej Rublev) – Alexander Zverev

Matteo Berrettini – Fabio Fognini

Roger Federer – Denis Shapovalov (o Grigor Dimitrov)

Stefanos Tsitsipas – Roberto Bautista Agut

Diego Schwartzman – Novak Djokovic

Il tabellone femminile

In campo femminile il primo turno riserva un’inedita e interessante sfida tutta americana tra l’atleta più giovane, la 15enne Coco Gauff (n. 66), e quella più anziana, la 39enne Venus Williams (n. 55). Anche la regina del tennis mondiale Serena Williams, ormai 38enne, e fresca trionfatrice al torneo di Auckland, debutterà contro una giovanissima, il sorteggio infatti le ha riservato la 18enne e promettente russa Anastasia Potapova (n. 90). Esordio facile per la numero uno attualmente in carica, l’australiana Ashleigh Barty, contro l’ucraina Lesia Tsurenko che a Melbourne non è mai andata lontano. La giapponese Naomi Osaka, a lungo numero uno e oggi numero 3 del ranking, affronta la ceca Marie Bouzkova (n. 59) e in avanti potrebbe trovare Serena Williams. In campo a Melbourne anche due italiane: Jasmine Paolini (n. 94) al primo turno giocherà contro la russa Anna Blinkova (n. 58), mentre Camila Giorgi se la vedrà con una proveniente dalle qualificazioni.

I quattro spicchi del tabellone maschile

Share.

Leave A Reply