sabato, Ottobre 24

Et voilà, ecco a voi il nuovo tetto retrattile del Philippe Chatrier

0

Ci sono voluti circa otto mesi di lavoro (e tanti anni prima per autorizzarlo, questo lavoro) per dare anche al Roland Garros il suo campo coperto. Ovviamente si tratta di un tetto retrattile costruito sul mitico stadio Philippe Chatrier.

Parliamo di una struttura da usare in caso di pioggia – composta da 11 moduli, divisi a loro volta in 7 sezioni lunghe 15 metri e alte 3 – che impiega circa quindici minuti a coprire tutto il terreno di gioco e gli spalti.

Ecco un video che mostra come avviene la fase di copertura.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

The roof is ready. The lights are on. #RolandGarros

Un post condiviso da Roland-Garros (@rolandgarros) in data:



Le 10 migliori racchette da tennis nel 2020. Per tutti i livelli e le età

Share.

Leave A Reply