Sinner perde la racchetta… ma non la testa. E il punto diventa uno show

0

Jannik Sinner continua a dare spettacolo. Dopo aver vinto all’esordio a Colonia contro James Duckworth e regolato in due set Pierre-Hugues Herbert, nei quarti di finale è arrivata la vittoria, sofferta ma bellissima, contro Gilles Simon.

Una partita dalle tante facce, approcciata benissimo dal 19enne altoatesino, che ha vinto con relativa facilità il primo set, per poi cedere di schianto davanti al ritorno dell’esperto francese nel secondo set, e vincere in rimonta il terzo set al termine di una straordinaria battaglia tecnica, fisica e mentale.

Tra i tanti passaggi eccezionali in cui il ragazzo di Sesto Pusteria ha messo in mostra tutto il suo straordinario potenziale, c’è anche un momento che potremmo definire comico. Davanti ad un recupero prodigioso di Simon, Sinner ribatte con uno smash talmente violento da fargli perdere la racchetta e restare a braccia aperte – indifeso – a fronteggiare il contrattacco del francese.

Arriverà un colpo di testa piazzato fuori dal campo (ovviamente anche se fosse stato in campo non sarebbe stato valido).

Le 10 migliori racchette da tennis sul mercato, per tutti i livelli e le età

Share.

Leave A Reply