Sinner punta Sofia per chiudere il 2020 con il “botto” finale

0

Appuntamento all’8 di novembre, quando – si spera – sarà smaltito l’infortunio al piede (una brutta vescica che si porta dietro da un paio di settimane) che l’ha costretto al ritiro dopo soli tre game contro Andrey Rublev in quel di Vienna.

Jannik Sinner punta dritto all’Atp 250 di Sofia, dove chiuderà un 2020 decisamente positivo, che l’ha visto entrare in top-50 (più giovane italiano a riuscire nell’impresa) e affermarsi come teenager in assoluto più forte e promettente al mondo.

Che fosse difficile vederlo in campo a Parigi-Bercy lo si sapeva da tempo (al momento dell’entry list era troppo indietro in classifica per entrare in tabellone dalla porta principale), il problema al piede ha solo dato la conferma ufficiale a quanto già pianificato da Jannik insieme al suo coach Riccardo Piatti.

L’ultimo post su Instagram di Sinner ha però fornito un’altra conferma: al 99% l’italiano chiuderà la stagione nella capitale bulgara. L’obiettivo è arrivare fino in fondo e migliorare ancora il suo best ranking, con un grande (e difficile) sogno: prendere una testa di serie agli Australian Open che si giocheranno a gennaio 2021.

Le regole base per avere un’incordatura perfetta della racchetta per tutti

Share.

Leave A Reply