Zverev (che vince contro Schwartzman) si schiera con Nadal nella disputa con Djokovic

0

Alexander Zverev ha vinto la sua prima partita alle Atp Finals 2020. Dopo la sconfitta all’esordio contro Daniil Medvedev, ha sconfitto in tre set l’argentino Diego Schwartzman (6-3, 4-6, 6-3).

Interpellato sulla questione tre o cinque set negli slam, Alexander Zverev ha commentato: “Bisogna rispettare la tradizione degli slam”. Il tedesco si è così schierato per il mantenimento del formato tradizionale degli slam, come già fatto da Nadal e Thiem. Di parere contrario il n. 1 del mondo Novak Djokovic che spinge per una durata limitata per far appassionare al tennis le nuove generazioni.

I due schieramenti

Tanto tra gli appassionati, tanto tra addetti ai lavori e professionisti, è scoppiata ultimamente la questione sul numero di set da giocare negli slam (l’ITF per ora è rimasta a guardare). Da un lato si sono schierati i favorevoli ad un’omologazione con gli altri eventi del tour, dall’altro chi è deciso a mantenere le regole attuali.

Alexander Zverev è intervenuto sulla questione affermando:

Bisogna mantenere la tradizione degli slam. Non puoi cambiare così la storia del tennis. L’hanno fatto in Coppa Davis ed abbiamo visto i risultati. Il tennis è uno sport fisico, è questo il motivo per cui ci alleniamo e andiamo in palestra. Gli slam devono rimanere al meglio dei cinque set per sempre. Gli atleti come noi devono essere in grado fisicamente di rimanere in campo per cinque set”.

Come Rafa

Zverev si schiera quindi al fianco di Rafa Nadal, anche lui grande sostenitore dei cinque set. Lo spagnolo ha sottolineato anche altri due aspetti. Se gli slam rimanessero così, continuerebbe la differenziazione con gli altri tornei, il che li manterrebbe “speciali” durante il tour. In più, durante gli slam, i giocatori hanno un giorno di riposo, il che gli permette di recuperare le energie usate durante le proprie partite.

Scarpe da tennis per i vostri bambini? Alcune proposte

Share.

Leave A Reply