Atp Cup, Fognini e Berrettini show. L’Italia vola per l’impresa finale!

0

Fabio Fognini e Matteo Berrettini portano l’Italia ad un passo dall’impresa all’Atp Cup 2021. I due giocatori che hanno rappresentato nel 2020 la parte meno felice del tennis azzurro, sono gli stessi che all’inizio di questo nuovo anno stanno trascinando il nostro movimento su tetto del mondo.

Prima il ligure, poi il romano hanno vinto i rispettivi match in singolare contro gli spagnoli Pablo Carreno Busta e Roberto Bautista Agut, rendendo inutile il match di doppio ed eliminando la quotatissima nazionale iberica (pur priva di un Rafa Nadal preoccupantemente ancora ai box). In finale, per i ragazzi italiani, la favoritissima Russia di Daniil Medvedev e Andrey Rublev.

Fognini batte Carreno Busta 6-2, 1-6, 6-4

Partita sportivamente drammatica quella tra il numero 16 (Carreno) e il numero 17 (Fognini) del mondo, al termine della quale la spunta Fabio, dimostrando che il suo percorso di crescita dopo il lungo stop del 2020 è assolutamente in divenire.

Dieci break in tutto l’incontro, cinque per parte, ma meglio distribuiti per l’italiano, 23 palle break in totale. Insomma un match che non ha visto il dominio dei servizi, per usare un eufemismo. Una battaglia prevalentemente condotta da fondo campo, con Fabio pronto sempre ad attaccare e Carreno bravo a difendersi. Alla fine Fognini è stato più bravo nei momenti decisivi e ha fatto suo il match

Berrettini batte Bautista Agut 6-3, 7-5

A completare l’opera è stato il numero uno italiano, impegnato contro il numero … del mondo. Partita completamente diversa, con Matteo assolutamente dominante. Ingiocabile nei suoi turni di servizio (nessuna palla break concessa, 94% dei punti vinti con la prima in campo, 13 ace in campo), bravo a procurarsi le occasioni in risposta e abile a chiudere due break per set.

Insomma, senza girarci troppo intorno, stiamo ammirando il campione che nel 2019 ha fatto parlare il mondo di sé, arrivando in top-10 e conquistando le Finals di Londra.

Ora sarà big match contro la Russia

La finale, diciamocelo, sarà durissima. Rublev e Medvedev, rispettivamente numero 4 e numero 8 del mondo, partono favoriti in entrambi i match di singolare. Il doppio, come sempre, sarà un’incognita. Ma con quest’Italia mai dire mai!

>> Guida: Le 10 migliori racchette da tennis del 2021, per tutti i livelli e le età

Share.

Leave A Reply