spot_img
spot_img

Così Djokovic è riuscito a gestire il dolore durante gli Australian Open
C

Corpore sano in mens sana. Invertendo i fattori del famoso detto latino, si scopre il segreto che ha permesso a Novak Djokovic di superare l’infortunio addominale patito agli Australian Open e di mettere in mostra una straordinaria cavalcata fino alla vittoria finale contro Daniil Medvedev.

Esercizi mentali alla base del recupero

A spiegare nel dettaglio come ha fatto Nole a gestire il dolore dello strappo addominale procuratosi nel match contro Taylor Fritz, è stato Goran Ivanisevic, il coach che lo ha seguito a Melbourne.

“Mentalmente Novak è fortissimo. Crede in ciò che fa e grazie ai suoi esercizi di concentrazione e rilassamento è riuscito a minimizzare il dolore e ad esprimere comunque il suo miglior tennis”. Dai quarti di finale contro Alexander Zverev in poi, infatti, Djokovic è stato praticamente una macchina perfetta.

L’infortunio, però, c’era eccome, a dispetto degli scettici. Pertanto, nonostante sia nell’entry list del torneo Masters 1000 di Miami, è molto probabile che rivedremo il numero uno del mondo – senza più l’assillo di dover battere il record di settimane in testa al ranking Atp – direttamente per la stagione sulla terra rossa che prenderà il via i primi di aprile.


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img