Medvedev e lo scivolone di Rotterdam: niente sorpasso su Nadal

0

Niente top2 per Daniil Medvedev a Rotterdam: il russo fallisce il sorpasso su Rafael Nadal. Partita strana e nervosa che porta il finalista in Australia a perdere contro Dusan Lajovic per 76 64 nel primo turno dell’Atp500 sul cemento indoor olandese.

Occasione sprecata

Visti i numerosissimi forfait di alcuni dei migliori tennisti del mondo, Daniil Medvedev sembrava il favoritissimo alla vittoria finale a Rotterdam. Sul cemento indoor olandese, il russo, con la vittoria del torneo, avrebbe scavalcato in classifica Nadal e sarebbe arrivato al n. 2 del mondo. Avrebbe così stabilito un record che regge da più di 15 anni: riuscire ad accedere alla top2 senza far parte dei Fab Four (Novak Djokovic, Roger Federer, Rafael Nadal e Andy Murray). L’ultimo a riuscirci è infatti stato Lleyton Hewitt nel 2005.

La partita, per come è andata, ha tutti i contorni dell’occasione sprecata. Nel primo set Daniil era riuscito ad andare avanti di un break, reso vano dall’immediato contro break di Lajovic. Al contrario, nel secondo parziale il serbo ha avuto vita facile contro il nervosissimo russo.

Dopo venti vittorie di fila tra Parigi Bercy, Atp Finals, Atp Cup e Australian Open, Medvedev trova la seconda sconfitta consecutiva. La curiosità è che, come nell’occasione precedente (la finale persa con Novak Djokovic), il russo esce sconfitto contro un giocatore proveniente dalla Serbia.

Daniil avrà comunque tempo per rifarsi e per provare a raggiungere vette mai raggiunte. Dovrà sfruttare i prossimi tornei che vedranno, con tutta probabilità, alcuni forfait importanti (tipo quello di Federer a Miami) dovuti ai noti problemi fisici dei due migliori giocatori del mondo.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply